Colli al Metauro: parte l’Hub vaccinale di zona

vaccinazioni 3' di lettura 11/06/2021 - Dopo due pomeriggi dedicati al necessario “rodaggio” al fine di testare la macchina organizzativa ed assicurarsi che tutto funzioni al meglio, parte ufficialmente anche a Colli al Metauro l’Hub Vaccinale di Zona.

E' stato ubicato presso la Casa della Salute in loc. Postavecchia a Calcinelli e gestito dai medici di medicina generale coordinati dal Dott. Fabrizio Valeri - in qualità di Coordinatore dell’Equipe territoriale Fossombrone - con la collaborazione dell’Amministrazione comunale, della Protezione Civile e di alcune Associazioni del territorio. Particolarmente soddisfatti i protagonisti di quello che si è rivelato un percorso oltremodo complicato: «Non vi nascondo che per arrivare a questo risultato si sono dovuti superare notevoli ostacoli burocratici, ma adesso ci siamo e spero che questo ulteriore tassello possa contribuire a completare l’offerta vaccinale verso le popolazioni dei comuni della vallata del Metauro e dell’intero distretto di Fano – esordisce il dott. Valeri – “in questa prima fase abbiamo un obiettivo ben preciso, quello di vaccinare il più possibile la fascia di popolazione sotto i 60 anni [con vaccini Pfizer] per impedire che i giovani o le persone più “mobili” e che frequentano posti pubblici e/o altri luoghi particolarmente sensibili possano veicolare il virus verso le fasce più fragili, immunodepressi e/o anziani».

Considerando che la medicina generale ha pressoché terminato la vaccinazione degli ultraottantenni e settantenni – continua il dott. Valeri - il target “under 60” sembra, in questo momento, quello ideale e più efficace per portare a termine con successo la massiva campagna vaccinale intrapresa dal nostro Paese». Anche l’Assessore alla Sanità Annachiara Mascarucci, che insieme al consigliere Tadei ha seguito da vicino e condiviso con il dott. Valeri il complesso iter autorizzativo del centro, è giustamente soddisfatta del risultato raggiunto: «Ci son stati momenti in cui abbiamo temuto che, nonostante la nostra forte volontà di dare il nostro contributo, tutto ciò non fosse sufficiente a dare il via all’Hub comunale: ma alla fine l’azione sinergica di più soggetti e la condivisione degli sforzi hanno permesso la miglior soluzione possibile per i nostri cittadini che avranno la possibilità di vaccinarsi sul territorio e aver per referenti i propri medici di base »

Il Vicesindaco f.f. Andrea Giuliani sottolinea il valore territoriale dell’iniziativa: «Come ho avuto modo di dire più volte anche alla presenza di medici e altri Amministratori locali, questa non è una gara a chi apre prima il suo Hub comunale, anzi: l’obiettivo condiviso sul territorio deve essere quello di favorire il più possibile la vaccinazione dei cittadini, e anche se con aperture limitate dal carattere volontario delle prestazioni sanitarie, siam certi che alla fine anche gli Hub comunali avranno riconosciuto il loro ruolo». Unanime da parte di tutti il ringraziamento alle Associazioni che opereranno a fianco dei medici territoriali, contribuendo fattivamente alla buona riuscita e operatività del Centro, in particolare alla Protezione Civile, all’AVIS comunale, alla sezione locale dei Carabinieri in Congedo e all’Associazione Culturale “In viaggio lungo il Metauro”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-06-2021 alle 17:34 sul giornale del 12 giugno 2021 - 288 letture

In questo articolo si parla di attualità, vaccinazioni, colli al metauro, comunicato stampa, vaccinazioni veloci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b6Xw





logoEV