Assalto dei ladri al bar-tabacchi [FOTO]: “Piazza Costa è come il bronx”

3' di lettura Fano 08/06/2021 - L’intenzione - ormai nero su bianco - è quella di riqualificare l’area in modo moderno, innovativo, rendendola certamente più bella e sicura. Nel frattempo, però, i ladri gongolano. Lo dimostra l’ultimo colpo messo a segno lo scorso fine settimana nel bar-tabacchi di Piazza Andrea Costa a Fano. Un ‘colpetto’, a dirla tutta, a giudicare dal magro bottino. Ma la misura sembra essere colma.

I malviventi si sono presentati al Bar Mary tra le 3 e le 4, nella notte tra sabato e domenica. Hanno forzato la serranda, l’hanno sollevata finché il sistema di bloccaggio gliel’ha concesso, si sono intrufolati e hanno arraffato quel poco che hanno potuto, dato che l’allarme li ha messi subito in fuga. All’arriva della vigilanza si erano già dileguati, dopo aver portato via qualche gratta e vinci da dei pacchi già aperti, il fondo cassa di circa 100 euro e due o tre stecche di sigarette. Nella concitazione della fuga, ai ladri, è caduta a terra pure una banconota da 5.

Un bottino totale di non oltre 600 euro, a cui si sommano i danni, comunque abbastanza contenuti rispetto ad altre situazioni del genere. La titolare Giorgia Gaggi ha già sporto denuncia. La speranza è ora tutta riposta nelle telecamere di sorveglianza della piazza, le cui immagini verranno reperite dalla polizia locale. Anche perché quelle a circuito chiuso dell’esercizio non sono ancora operative. Il bar-tabacchi si è infatti trasferito da poco, anche se si è spostato di appena qualche metro. Complici le chiusure dovute al Covid, l’attività è anche attualmente sprovvista di assicurazione furto-incendio in attesa di ripartire davvero.

Ma quanto potranno davvero aiutare le telecamere esterne data la scarsa illuminazione della piazza? “Qui ogni tanto salta fuori qualcosa. Non è la prima volta – ha raccontato la titolare - che tentato di entrare da me, e negli anni ci hanno provato pure in altre attività della piazza, che si trova in pieno centro, tra i palazzi storici. Eppure non ci sentiamo considerati neppure di serie B, ma addirittura di serie C. Questo non è soltanto il mio pensiero, ma anche quello di altri esercenti. Piazza Costa gode di cattiva pubblicità, e questo anche perché c’è chi la notte si mette a dormire in pescheria, per non parlare delle volte in cui la piazza è stata associata a situazioni di spaccio. Un degrado che peggiora di anno in anno”.

Eppure la riqualificazione è già ampiamente nei piani dell’amministrazione comunale. “A giudicare dal progetto – ha aggiunto la Gaggi – l’intervento previsto potrebbe davvero cambiare le cose. Fare di Piazza Costa un vero punto di aggregazione, con i bambini che giocano e con delle nuove illuminazioni, sarebbe un fatto positivo per tutti. Il Covid ci ha già buttati a terra, e questi raid dei ladri di certo non aiutano. Perciò se l’amministrazione farà davvero qualcosa noi ne saremo contenti. Ma il progetto sta andando avanti? Vorremmo capire se ci verranno incontro oppure no. Nell’attesa, qui, hanno rubato anche una bici elettrica a una residente. Sembra il bronx”.


Seguono alcune foto.

Per le tue foto e segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 07-06-2021 alle 22:45 sul giornale del 08 giugno 2021 - 3038 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, ladri, articolo, Simone Celli, piazza costa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b6gI





logoEV
logoEV