Scappa dai poliziotti poi mostra un documento falso: preso ladro di banche ricercato in tutta Italia

2' di lettura Fano 05/05/2021 - Vede i poliziotti e tenta di dileguarsi. Tentativo vano, esattamente come quello di esibire un documento falso per celare la sua vera identità.

Un latitante ladro di banche – un italiano già noto alle forze di polizia - è stato arrestato dagli uomini del commissariato di Fano coordinato da Stefano Seretti in collaborazione con la polizia stradale. Tutto questo non prima di avvisamenti, inseguimenti e verifiche sui documenti presentati dall’uomo in fuga.

Tutto è cominciato nei giorni scorsi, quando gli agenti hanno notato il fuggitivo mentre si aggirava in varie zone di Fano. Sant’Orso, Rosciano, Centinarola: tanti i punti della città in cui gli uomini del commissariato hanno avuto modo di vederlo e localizzarlo. Durante uno degli avvistamenti – mentre si trovava in auto insieme a un’altra persona – l’uomo si è accorto della presenza degli agenti e ha tentato di allontanarsi lungo la statale adriatica, in direzione sud.

La sinergia tra commissariato e polizia stradale ha permesso di bloccare l’uomo all’altezza di Marotta. Una volta fermato ha consegnato agli agenti un documento d’identità che è poi risultato essere stato contraffatto. Da qui l’inevitabile denuncia.

Ma non è tutto. Dalle indagini seguenti è poi emerso che su quell’uomo pendeva già un provvedimento di fermo emesso dal tribunale di Siena, perché ritenuto parte integrante di un gruppo specializzato in furti ai danni di istituti bancari. La tecnica prediletta? La classica spaccata, messa in atto in tutta Italia. L’uomo è stato infine trasferito in carcere. Si tratta soltanto di uno degli interventi messi in atto negli ultimi giorni dagli agenti del commissariato di Fano (i dettagli).

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 05-05-2021 alle 18:14 sul giornale del 06 maggio 2021 - 1385 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, fano, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b1Q5





logoEV