Spaccano vetri e rubano di tutto (anche un monopattino): ladri scatenati tra gli stabilimenti balneari di Ponte Sasso [FOTO]

3' di lettura Fano 03/05/2021 - C’era una volta la festa dei lavoratori. Ma c’è anche chi, ai lavoratori, la festa preferisce farla. E proprio a ridosso del 1° maggio, magari facendo irruzione col favore del buio e poi rubare tutto quello che può.

Amaro risveglio per Matteo Garofoli, titolare dell’Isla Morada Dog Beach a Ponte Sasso di Fano. Nella notte tra sabato e domenica, alcuni malviventi hanno scassinato la finestra di uno spazio temporaneamente adibito a magazzino. Hanno lavorato di cacciavite, scardinandone la chiusura. Una volta dentro hanno fatto incetta di apparecchiature elettriche. Troppo scomodo portare via i lettini dello stabilimento specializzato nell’accogliere clienti con cani al seguito. Così si sono accaniti sulle attrezzature, e senza pudore. Hanno infatti portato via degli avvitatori, un martello pneumatico, una pistola elettrica per verniciare, un soffiatore elettrico e persino un monopattino. Un po’ come andare al Brico, prendere 1200 euro di attrezzi e non pagare il conto.

“Probabilmente se non avessi parlato con il collega di uno stabilimento vicino non mi sarei accorto subito di quanto era accaduto”, ha raccontato Garofoli. Sì, perché prima di saccheggiargli il magazzino i ladri erano stati ai Bagni Sole. Lì hanno rotto un vetro ferendosi nel tentativo, per poi portare via il registratore di cassa e qualche moneta. “Da me hanno fatto un lavoro più certosino - ha commentato sarcasticamente Garofoli – anche se, a conti fatti, mi aspetto almeno un 400-500 euro di danni”.

Niente di nuovo, dunque, sotto il sole di Ponte Sasso. Già tre anni fa, all’Isla Morada Dog Beach, erano stati portati via ben trenta lettini. E in piena stagione. “Questa zona è abbandonata a se stessa – ha aggiunto il titolare dello stabilimento –, non c’è un controllo né una telecamera. Io ho una sessantina di ombrelloni, non faccio i numeri di altre realtà. Perciò farei fatica ad ammortizzare la spesa di un eventuale guardiano, non riuscirei proprio a far pareggiare i conti. Ora valuterò il da farsi, ma non escludo di trascorrere le notti in spiaggia una volta avviata la stagione. Qua rimane tutto in mano nostra”.

Una nota positiva, però, c’è. Qualcosa che fa davvero ‘ festa dei lavoratori’, e vale a dire la prospettiva di una stagione che potrebbe rivelarsi davvero proficua. “Nonostante tutto ci stiamo preparando nel migliore dei modi. Quel che è successo – ha precisato Garofoli - non comprometterà in alcun modo l’apertura. Abbiamo molte richieste, soprattutto dal nord Italia. La gente ha voglia di venire in vacanza, e si sta muovendo in massa. La nostra realtà di spiaggia per cani, poi, sembra attirare parecchio”.


Seguono alcune foto.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per ricevere le nostre notizie in tempo reale iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 03-05-2021 alle 14:20 sul giornale del 04 maggio 2021 - 1477 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, ladri, ponte sasso, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b1vS