Se n’è andato Luigi Covatta, politico e giornalista: il cordoglio del sindaco Seri

1' di lettura Fano 20/04/2021 - “Se ne va Luigi Covatta, intellettuale ed esponente del Psi che ha avuto il merito di attribuire alla politica italiana valore e visione. Dal 2009, come Direttore di Mondoperaio, ha sostenuto numerose battaglie a favore dell’equità sociale e della difesa dei diritti dei lavoratori, proponendo riflessioni di grande rilievo. Perdiamo un grande uomo che ha avuto la capacità di dare idee e contenuti alla grande famiglia Socialista”. Queste le parole del sindaco di Fano Massimo Seri, in memoria del più volte parlamentare scomparso domenica all’età di 78 anni.

Tra le fila del Psi, per ben 15 anni si è seduto tra gli scranni del Parlamento. Covatta ha anche ricoperto l’incarico di sottosegretario alla pubblica istruzione e ai beni culturali. Un impegno politico e istituzionale di lunga data, dunque, ma altrettanto significativa è stata la sua intensa attività giornalistica tra le colonne di testate come La Repubblica, Il Mattino, L’Avanti!, Corriere della Sera, Il Riformista e Mondoperaio, di cui è stato direttore politico dal 2009.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 20-04-2021 alle 16:01 sul giornale del 21 aprile 2021 - 661 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, politica, partito socialista, giornalismo, massimo seri, articolo, Simone Celli, lutti, luigi covatta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bYxb