Capecchi: "La variante di Gimarra è un delitto ambientale, meglio una soluzione parallela all'autostrada"

autostrada 2' di lettura Fano 19/04/2021 - Come avrete sentito il completamento della Fano-Grosseto avrà un decisivo impulso e forse non attenderemo altri 46 anni per vedere terminata l'opera. Uno studio attendibile della Provincia sulla E78 prevede a Fano un aumento del traffico in entrata e uscita di 25mila veicoli al giorno, molti dei quali in direzione Pesaro, un aumento notevole rispetto ad oggi.

Coloro che realmente si preoccupano del futuro dei nostri figli dovrebbero guardare in maniera disincantata questo impegnativo aumento veicolare sul territorio fanese e dare per il prossimo futuro delle risposte adeguate e compatibili col territorio, l'ambiente e l'economia; questa è la scommessa più importante che la nostra città dovrà affrontare il prossimo decennio. Non sarà certo la Variante Gimarra a dare una risposta adeguata, nemmeno nella nuova formulazione. La E78 cambierà l'intera provincia di Pesaro-Urbino non solo sotto il profilo economico ma anche nella mobilità e sarà ineluttabile perché comunque questa strada che é di interesse europeo (motivo per cui il finanziamento rientra nel Recovery Fund), verrà sicuramente completata. La risposta adeguata è il progetto della Variante parallela sull'autostrada direzione Pesaro con il casellino.

Come sapete la Variante Gimarra porta al coinvolgimento dell'Adriatica a nord di Fano che penalizzerebbe i residenti di Fano nord e quelli di Pesaro sud, creando un grave pregiudizio alle attività commerciali e turistiche che si affacciano sulla Adriatica già costipata nei mesi estivi dal grande afflusso balneare. Oggi più che mai occorre puntare sulla Variante parallela all'Autostrada al servizio della E78 perché è la migliore risposta urbanistica ed economica al progresso della città e della intera Provincia di Pesaro-Urbino, compresa la valle del Cesano fino a Senigallia. I detrattori dell'ambiente che vogliono la Variante Gimarra stanno perpetrando un inutile delitto ambientale senza ottenere alcun beneficio economico e di compatibile qualità urbanistica: deturpando il paesaggio, portando inquinamento, annullando l'habitat naturale.

Conclusione, c'è una Variante Gimarra dannosa ed inutile ed una Variante Autostradale utile, necessaria ed economicamente progressista sulla quale impostare il futuro economico dell'intera Provincia di Pesaro-Urbino.


Renzo Capecchi
ex presidente Confcommercio Fano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2021 alle 01:21 sul giornale del 20 aprile 2021 - 225 letture

In questo articolo si parla di attualità, viabilità, fano-grosseto, opere pubbliche, comunicato stampa, variante di gimarra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bYcS