Accordo nel settore commercio sui contratti a tempo determinato stipulati per picchi di lavoro stagionali

BAR COVID 1' di lettura Fano 12/04/2021 - Confcommercio Pesaro e Urbino/Marche Nord e FILCAMS-CGIL,FISASCAT-CISL e UILTUCS-UIIL hanno sottoscritto un accordo territoriale che consente alle aziende commerciali di gestire in maniera flessibile i picchi di lavoro legati a ragioni di stagionalità.

In particolare l’accordo dà attuazione all’art. 75 del Contratto collettivo nazionale di lavoro del “Terziario, Distribuzione e Servizi” individuando l’intera Provincia di Pesaro e Urbino come territorio a prevalente vocazione turistica (in ragione del turismo balneare, museale, enogastronomico e dei tanti eventi di rilievo nazionale e internazionale che si svolgono durante l’anno). In tal modo le aziende che non esercitano una attività a carattere stagionale ma che necessitano di gestire picchi di lavoro dal 31 marzo 2021 al 31 dicembre, possono concludere contratti a tempo determinato senza i limiti previsti dal D.lgs. n° 81/2015 e dal decreto «dignità».

L’accordo – sottoscritto dal Direttore Amerigo Varotti assistito dalla Consulente del Lavoro Arianna Balestrieri, dai Segretari Regionali di FILCAMS-CGIL Barbara Lucchi, FISASCAT-CISL Domenico Montillo e UILTUCS-UIL Fabrizio Bontà – può essere applicato unicamente ai datori di lavoro che applicano integralmente il CCNL del Terziario, Distribuzione e Servizi stipulato il 30 luglio 2019 da Confcommercio con le OO.SS. dei lavoratori. I datori di lavoro che intendono usufruire dei benefici del presente accordo dovranno indicarne gli estremi nel contratto di assunzione ed inviarne copia all’Osservatorio del lavoro istituito presso l’Ente Bilaterale del Terziario di Pesaro e Urbino.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2021 alle 12:48 sul giornale del 13 aprile 2021 - 179 letture

In questo articolo si parla di attualità, confcommercio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bW58





logoEV
logoEV