Superstrada, addio al limite dei 70 tra Bellocchi e Calcinelli. Rossi (Civici): “Al via i lavori"

1' di lettura Fano 08/04/2021 - Il Consigliere regionale dei Civici Marche, Giacomo Rossi, era intervenuto nelle settimane scorse in merito all'apposizione del limite dei 70Km/h messo nella E78 tra Bellocchi e Calcinelli ed Anas aveva risposto alla missiva del Consigliere, sostenendo che il limite era stato apposto per garantire maggior sicurezza, a fronte delle ammalorate condizioni del fondo stradale.

Anas aveva pure risposto che era stata fatta partire una perizia per la sistemazione dello stesso tratto stradale e, proprio su questo, ci sono novità.

Ad annunciarle lo stesso Consigliere Giacomo Rossi che dice: “Ho avuto conferma da Anas che inizieranno a breve i lavori di rappezzature già finanziati e compatibilmente con il finanziamento, verranno eseguiti altri lavori di risanamento profondo per la sistemazione definitiva della tratta in questione”.

"Questi lavori serviranno anche a togliere il limite dei 70Km/h e riportare il limite nei parametri che si addicono ad una strada di grande comunicazione come la E78. Ho ritenuto opportuno - continua Rossi - comunicarlo ai cittadini perché mi ero impegnato a seguire questa vicenda alla quale starò dietro fino alla fine lavori. Ringrazio la Struttura Territoriale Anas per l’attenzione che ha messo e sta mettendo su questa vicissitudine e sulle relative segnalazioni”.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano

da Giacomo Rossi
Capogruppo regionale Civitas-Civici







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2021 alle 17:09 sul giornale del 09 aprile 2021 - 2400 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, calcinelli, bellocchi, superstrada, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bWyK