Nuova Fano: "Il parcheggio di via del Risorgimento è ridotto ad un colabrodo"

1' di lettura Fano 30/03/2021 - Era gennaio 2021, dichiara Achille Cacace coordinatore della Nuova Fano, quando l’assessore Tonelli annunciò il progetto per il rifacimento del parcheggio, da anni dimenticato, di via del Risorgimento. Un progetto invitante in cui sono previsti 88 posti auto, parcheggi per ciclomotori e disabilità, tutto contornato da una area verde utile anche per chi vuole raggiungere rapidamente il anche se abbiamo forti dubbi. vicino centro città. Il costo dell’opera è di 400mila euro .

Ci auguriamo naturalmente che una volta realizzato non diventi anche questo spazio il Bancomat del comune e rimanga invece ad uso gratuito.

Ad oggi purtroppo quel parcheggio, strategico per molti cittadini, è un eterno dimenticato pieno di buche profonde e pericolose che mettono a dura prova le parti meccaniche delle auto ma anche delle persone che dopo aver lasciato il mezzo devono attraversarlo a piedi pregando di non cadere e farsi seriamente male. Quando piove naturalmente ci vogliono gli stivali.

Nell’attesa e nella speranza che il progetto del nuovo parcheggio sia concretizzato ci aspettiamo, dopo la nostra segnalazione, che l’assessore provveda a mandare qualcuno armato di buona volontà a sistemare quell’area.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-03-2021 alle 09:59 sul giornale del 31 marzo 2021 - 252 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, Circolo Nuova Fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bU7g





logoEV
logoEV