Nuovi infermieri, M5S: "Si rischiano disagi, più elasticità per i vincitori del bando"

infermieri 2' di lettura Fano 27/03/2021 - A rischio disagi la gestione dei nuovi infermieri. La questione, sollevata dalla capogruppo Marta Ruggeri e dalla consigliera regionale Simona Lupini, entrambe dei 5 Stelle, rimanda al recente concorso per assumere 33 operatori: «Il nodo da scogliere è nell’interpretazione restrittiva di alcuni criteri riguardanti il bando».

Ruggeri e Lupini interrogano il presidente Francesco Acquaroli e la giunta marchigiana per sapere se intendano riconsiderare la questione e adottare soluzioni, già proposte dai sindacati, che evitino difficoltà di carattere organizzativo e ripercussioni negative «sia sull’efficienza sia sull’efficacia delle prestazioni fornite dal servizio sanitario regionale». Conseguenze, queste, «che non possiamo permetterci, a maggior ragione in un momento così delicato», sostengono entrambe le esponenti regionali di M5s.

L’interrogazione di Ruggeri e Lupini riepiloga che è stata da poco pubblicata la graduatoria del concorso, indetto nel 2019, per assumere 33 infermieri: 20 per Asur Marche, 10 per gli Ospedali Riuniti ad Ancona e 3 per Marche Nord. Nel frattempo molti fra vincitori del concorso e idonei in graduatoria sono stati occupati a tempo determinato, ma in un posto di lavoro diverso dalla preferenza espressa due anni or sono nella domanda per partecipare al concorso. Ora che il personale è stato formato per le nuove mansioni e si è ben inserito, è costretto obtorto collo a trasferirsi al servizio indicato come prima scelta nella domanda del concorso, pena il decadere del diritto al posto di lavoro a tempo indeterminato, acquisito vincendo la prova.

«I sindacati – concludono Ruggeri e Lupini – hanno quindi chiesto di adottare criteri più elastici per ridurre i disagi per i lavoratori e per l’organizzazione dei servizi sanitari. Si chiede di prevedere la possibilità, per chi non accetti l’assunzione in una struttura, di rimanere in graduatoria per tutti gli altri ambiti occupazionali. Infine si vorrebbe che ai vincitori del concorso fosse consentito, prima dell’immissione in ruolo, di chiedere lo scambio reciproco delle destinazioni, il cosiddetto scambio alla pari».

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-03-2021 alle 15:48 sul giornale del 29 marzo 2021 - 169 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, Movimento 5 Stelle, M5S, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bUN9





logoEV