Muri sfondati, ratti e dormitori abusivi: nuove scoperte da nord a sud della città

2' di lettura Fano 26/03/2021 - Continuano i controlli della Polizia Locale di Fano che giovedì, in azione con gli agenti del Commissariato, hanno controllato alcuni edifici abbandonati per verificare la presenza di eventuali soggetti al proprio interno.

Inizialmente, è stato visionato un immobile in località Arzilla il cui ingresso in muratura era stato sfondato da ignoti, risultando così accessibile. La perlustrazione ha permesso di rilevare che non vi fossero elementi riconducibili a occupazioni dello stabile. L’intervento si è concluso con l’individuazione dei proprietari, che sono stati contattati per attribuirgli degli oneri a loro carico.

Il controllo è proseguito su un altro immobile in zona Ponte Metauro che oltre a presentarsi in condizioni igieniche alquanto precarie con la presenza di ratti, mostrava la presenza di materassi, rifiuti e vari oggetti utilizzati per il bivacco. Tali oggetti hanno dimostrato che la struttura veniva utilizzata come dormitorio, tanto che da un controllo di qualche giorno precedente, gli Agenti del Commissariato di Fano avevano trovato delle persone che vi stazionavano abusivamente. Anche in tale caso si è provveduto a rintracciare il responsabile dell’edificio affinché provveda alla pulizia e messa in sicurezza dell’edificio. Scoperte analoghe erano state fatte anche nei giorni precedenti (ndr).

“Ringrazio il Dirigente del Commissariato per il servizio svolto con i nostri Agenti della Polizia Locale - afferma l’assessora alla Polizia Locale Sara Cucchiarini - e altresì comunico che verranno programmati altri controlli congiunti. Infatti, tra i nostri obiettivi c’è la prevenzione dei reati verso la comunità e spesso gli edifici non utilizzati rappresentano luoghi di pericolo per la sicurezza e l’incolumità pubblica con il forte rischio che vengano occupati abusivamente”.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-03-2021 alle 16:46 sul giornale del 27 marzo 2021 - 1429 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, comune di fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bUEn





logoEV