La LEGA dice NO alla fusione MarcheMultiServizi ed ASET

2' di lettura Fano 22/03/2021 - Luigi Scopelliti, neo commissario cittadino della Lega e presidente della Commissione Garanzia e Controllo del Comune di Fano, ha convocato Samuele Mascarin, in qualità di assessore alle Società Partecipate, a riferire in in via istituzionale circa le sue recenti dichiarazioni a mezzo stampa “sull’esplicita volontà di esercitare sul tema FUSIONE ASET-MARCHE MULTISERVIZI un'indebita pressione, irrispettosa non solo sul piano politico ma anche istituzionale, nei confronti del sindaco di Fano."

Lega Fano denuncia da anni le ingerenze per spingere ASET a una fusione con Marche Multiservizi SPA, rilevando il pericolo delle commistioni tra il PD e il proprio apparato di potere politico economico, eretto in decenni di amministrazione comunale, provinciale e regionale. Dietro al reiterato tentativo di assorbimento di ASET da parte della partecipata pesarese, emerge una preoccupante volontà di sacrificare gli interessi pubblici sull’altare di quelli privati, con l’inevitabile rinuncia a una società locale di servizi sana, autonoma e indipendente.

Il PD dopo la cocente sconfitta alle regionali, temendo di perdere anche le prossime amministrative, forza i tempi per concludere i propri affari a discapito dei cittadini, dai quali sembra essere sempre più distante, arrivando persino a mettere in discussione la tenuta della maggioranza in Consiglio comunale che fa capo al sindaco Seri, gravemente condizionata da questa continua e intollerabile guerra intestina.

E’ intollerabile e scandaloso quello che sta accadendo; ci aspettiamo che il Sindaco Seri decida definitivamente da che parte stare: o con Fano o con il PD. E’ evidente che gli interessi del PD corrano nella direzione opposta a quelli della nostra Città; lo stesso segretario Bacchiocchi, che stranamente non sa nulla dei costi benefici dell’operazione di fusione, oggi strabuzza gli occhi di fronte alle briciole offerte da MMS/HERA per avere ASET. Giocando sulla pelle di centinaia di dipendenti della nostra società dei servizi e fregandosene delle tasche dei cittadini, si dimentica che le tariffe di MMS negli ultimi anni sono costantemente aumentate, come sempre accade quando chi eroga un servizio deve per prima cosa guadagnare.

La Lega chiede a gran voce di porre fine a questa subalternità di Fano ai colonnelli del PD marchigiano, che vedono in Matteo Ricci e Renato Claudio Minardi i principali responsabili della scalata di Marche Multiservizi SPA ad ASET.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-03-2021 alle 11:41 sul giornale del 23 marzo 2021 - 199 letture

In questo articolo si parla di politica, lega, lega fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bTOu





logoEV
logoEV