Taglio e piega in zona rossa: parrucchieria multata e chiusa. Era aperta nonostante le restrizioni

parrucchiera 1' di lettura Fano 21/03/2021 - Si stava lavorando con forbici, spazzole e quant’altro. Nonostante non si potesse. E così una parrucchieria gestita da cinesi, trovata aperta lo scorso venerdì, è stata chiusa in via preventiva per cinque giorni. Con tanto di verbale.

Tutto è partito da alcune segnalazioni arrivate alla polizia locale, che si sono subito messe alla ricerca di una parrucchieria del centro storico fanese presumibilmente aperta in barba alle norme in vigore per arginare il diffondersi del Covid-19, mentre i dati della pandemia si aggravano giorno dopo giorno.

Una volta raggiunta, l’attività è stata chiusa per un periodo di cinque giorni, ma si attende il pronunciamento della prefettura per conoscere il verdetto definitivo. Intanto è stato emesso un verbale da 400 euro, mentre sono proseguiti i controlli anti-Covid come anticipato dalla prefettura di Pesaro Urbino.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 21-03-2021 alle 22:34 sul giornale del 22 marzo 2021 - 4281 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, controlli, parrucchieri, articolo, Simone Celli, covid-19

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bTKI





logoEV
logoEV