Implementazione del Piano Urbano sulla Mobilità Sostenibile, una interrogazione della Lega

2' di lettura Fano 17/03/2021 - I consiglieri comunali del gruppo Lega Fano hanno protocollato un’interrogazione relativa all’implementazione del Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile (PUMS).

“Un piano per la gestione del traffico e dei trasporti di cui sentiamo parlare da diversi anni ma che, a parte qualche intervento “a macchia di leopardo” in alcuni quartieri legati al progetto “Fano Città dei Bambini”, non ha una visione unitaria. Infatti per progetti più importanti come la variante di Gimarra ed il casello Fano-Nord, la ciclabile della Valle del Metauro con il ripristino della ex Ferrovia, la pedonalizzazione del centro e la gestione dei parcheggi, non è mai stato disponibile.

Secondo la Lega tutti questi progetti sono tra loro correlati e quindi, in accordo con quanto stabilito dalle linee guida indicate nel PUMS, avrebbero dovuto essere affrontati secondo una visione unitaria con interventi integrati tra le varie infrastrutture (trasporto pubblico, privato, su rotaia e pedonabile) e soprattutto condivisi con i comuni limitrofi e di tutta la Vallata del Metauro il cui traffico verso la costa insiste necessariamente sulla nostra città. Inoltre il PUMS fonda uno dei suoi pilastri sul coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni relative alla gestione del traffico e dei trasporti ed anche su questo la Lega evidenzia una totale mancanza da parte di questa amministrazione che oltre ai proclami sulla stampa ha fatto bel poco.

Considerando che da poco risulta essersi chiuso un bando di gara per la selezione di una società che dovrà redigere un piano per l’implementazione del PUMS, i consiglieri della Lega Scopelliti, Ilari, Magrini e Serfilippi, tramite la loro interrogazione, hanno deciso di intervenire sull’argomento per sapere prima di tutto quale sia lo stato della gara ed i tempi di rilascio di tale progetto e se nella definizione del capitolato della gara siano stati coinvolti i comuni limitrofi.

Secondo il gruppo consiliare della Lega infatti, sarebbe stato opportuno integrare il PUMS comunale con il contributo dei comuni della Vallata del Metauro, che assieme a Fano costituiscono un bacino di circa 100,000 abitanti pertanto, come previsto dal PUMS stesso, questo permetterebbe di ottenere finanziamenti per interventi sulle infrastrutture comuni. I consiglieri chiedono anche se, per un progetto cosi importante, l’amministrazione, che tanto decanta la condivisione, ha intenzione di ascoltare le istanze dei cittadini e delle categorie economiche in quanto direttamente coinvolti da decisioni che hanno ripercussioni sulla qualità della loro vita e sull’economia locale e delle quali più volte i consiglieri si sono fatti portavoce.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-03-2021 alle 10:42 sul giornale del 18 marzo 2021 - 162 letture

In questo articolo si parla di attualità, lega, lega fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bSZU





logoEV
logoEV