Scuole dell’infanzia e zona rossa: ecco l'organizzazione delle attività a partire da mercoledì

2' di lettura Fano 16/03/2021 - L’Assessorato ai Servizi Educativi - previo confronto con le Dirigenze scolastiche al fine di uniformare l’offerta formativa sul territorio - a far data da mercoledì 17 marzo 2021 e fino al permanere del nostro Comune nella in “zona rossa”, prevede di organizzare le attività educative nelle scuole dell’infanzia comunali nel seguente modo:

  1. Le scuole si confronteranno con tutte le famiglie, in incontri assembleari iniziali, per informarle ed attivare al meglio il progetto “Il filo della vicinanza” con l’obiettivo primario di tenere vicini tutti i bambini e le bambine, compresi quelli che saranno in presenza a scuola.

  2. Sarà garantita la presenza a scuola agli alunni con disabilità e bisogni educativi speciali certificati, come previsto dal DPCM del 2 marzo 2021 e richiamato dal DL del 13 marzo 2021.

  3. Al fine di rendere effettivo il principio di inclusione si potrà prevedere il coinvolgimento alla frequenza in presenza di ulteriori 2 alunni, della stessa bolla. Gli stessi saranno individuati dagli insegnanti in raccordo con il coordinamento del servizio di sostegno e il coordinamento pedagogico - in accordo con le famiglie coinvolte - al fine di definire l’articolazione dei gruppi di relazione, anche in funzione dei PEI, come suggerito dalla nota operativa MIUR del 12 marzo 2021 relativa al DPCM del 2 Marzo 2021.

  4. Le scuole che hanno dunque nel loro gruppo bambini che saranno in presenza lavoreranno in LEAD (legami educativi a distanza) il mattino per garantire il lavoro di sostegno diffuso e di progettazione condivisa con tutti i bambini e le insegnanti (in servizio a scuola e in servizio in smart working). Le altre gestiranno in maniera più flessibile gli orari delle proposte.

  5. Tutte le attività in presenza avranno termine alle ore 14.00.

  6. La refezione scolastica sarà garantita dal Comune di Fano a tutti gli alunni frequentanti in presenza se già fruitori del servizio;

  7. Il filo della vicinanza, progetto di connessione con i bambini e le bambine anche a distanza, si attuerà attraverso l’apertura, al massimo 3 volte la settimana, di stanze web a partecipazione libera, con il coinvolgimento su temi progettuali e per momenti di saluto/ri-trovo. Infatti le scuole comunali 06 non lavorano più da anni con attività guidate e forme di intrattenimento. Le stanze web hanno lo scopo primario di tenere vicini i bambini e le equipe educative in un senso aperto ed inclusivo.

Si aggiunge inoltre che all’indirizzo zeroseifano@gmail.com è attivo il servizio di sportello per le famiglie: per consigli e supporto alla genitorialità. E’ altresì possibile richiedere incontri in piccolo o grande gruppo per creare gruppi di scambio e parola, incontri tematici ecc. Il coordinamento pedagogico mette così a disposizione un servizio di rete gratuito, per far fronte insieme ad una situazione emergenziale che vede tutti, adulti compresi, in seria difficoltà e con accumulo di stati emotivi spesso difficili.


da Samuele Mascarin
Assessore ai Servizi Educativi e alle Biblioteche







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-03-2021 alle 15:11 sul giornale del 17 marzo 2021 - 1675 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, samuele mascarin, scuola dell'infanzia, mascarin, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bSQ7





logoEV