Casellino Fano Nord, Ruggeri (M5S) chiede chiarezza: "Verità sulla complanare dimenticata"

2' di lettura Fano 09/03/2021 - Complanare dimenticata di Fano: la capogruppo regionale dei 5 Stelle, Marta Ruggeri, prova a recuperarne le tracce. Una interrogazione in tema di grande viabilità, per accertare se anche lo svincolo Fano Nord, il cosiddetto casellino, resti un’ipotesi perseguibile. Entrambe le questioni rientrano in uno stesso quadro, quello delle opere complementari alla terza corsia autostradale.

«La giunta regionale – afferma Ruggeri – deve chiarire se sia ancora possibile realizzare un collegamento lungo il tratto locale dell’A14, in alternativa alla statale Adriatica. Ritengo che, se la risposta fosse positiva, la complanare sarebbe una buona soluzione per l’utilizzo dei 20 milioni stanziati dall’accordo Regione-Comune sulla viabilità tra Fano e Pesaro, risultando a mio giudizio più funzionale e meno impattante sull’ambiente rispetto al prolungamento della strada interquartieri».

Il riassunto delle puntate precedenti. Nel luglio 2006 la conferenza dei servizi sulla terza corsia stabilì come opere complementari a favore di Fano una serie di interventi sulla viabilità locale, il casello Fano Nord e la complanare tra Fano e Pesaro. E proprio riguardo alla complanare la Regione si era impegnata a promuovere un protocollo d’intesa, fra vari enti e società, e un accordo di programma. Tutte le prescrizioni scaturite dalla conferenza dei servizi sono state sancite in modo definitivo, nel dicembre 2006, dall’intesa Stato-Regione e l’intera vicenda è stata ricostruita con un accesso agli atti effettuato in Comune dal gruppo consiliare fanese dei 5 Stelle.

«Dopo il disorientamento iniziale – prosegue Ruggeri – l’amministrazione comunale ha provato a spiegare l’accantonamento della complanare in modo impreciso, se non scomposto, e ora intendo dimostrarlo con questa mia interrogazione. Quanto allo svincolo Fano Nord, il progetto è stato bocciato prima dal ministero dell’Ambiente e poi dal Tar, che ha respinto un ricorso del Comune. Si vuole sapere se la società Autostrade per l’Italia sia tenuta a costruire lo stesso il casellino e a quale punto siano le trattative. Resta comunque inteso che non riteniamo l’opera risolutiva rispetto al traffico di attraversamento, soprattutto se non fosse previsto il pedaggio gratuito tra il casellino di Fano Nord e il casellino di Pesaro Sud».

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano

da Marta Ruggeri
Consigliere regionale M5S







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2021 alle 20:18 sul giornale del 10 marzo 2021 - 175 letture

In questo articolo si parla di regione marche, fano, viabilità, politica, infrastrutture, consigliere regionale, Movimento 5 Stelle, M5S, marta ruggeri, comunicato stampa, casellino fano nord

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bRPF





logoEV
logoEV