8 Marzo, uomini in mascherina rossa: il flashmob a Fano

2' di lettura Fano 09/03/2021 - Sono orgoglioso di aver promosso con Maria Flora Giammarioli, Presidente della Carnevalesca del Carnevale di Fano, l’iniziativa dell’associazione Teatro La Vanda di Tiziana Stefanelli con il sostegno dell’Amministrazione comunale, delle pari opportunità e delle forze dell’ordine che ringrazio di cuore come sempre.

Una collaborazione ormai consolidata con diversi eventi realizzati insieme, sempre in sostegno delle donne Vittime della violenza. Un esempio su tutti, il flashmob contro la violenza sulle donne del 2019, il più grande realizzato in Italia, proprio in apertura della prima sfilata del carnevale più antico d’Italia, alla presenza del sottosegretario alle Pari Opportunità Vincenzo Spadafora.

Mentre lunedì alle 13:00 in Piazza XX Settembre, Uomini delle istituzioni e rappresentanti di diverse categorie, tra cui ( Massimo Seri Sindaco di Fano, Maurizio Gambini Sindaco di Urbino, Filippo Sorcinelli Sindaco di San Costanzo, Emanuele Petrucci Sindaco di Mombaroccio, Giuseppe Paolini Sindaco di Isola del Piano e Presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, Etienn Lucarelli Assessore del Comune di Fano, Luca Serfilippi Consigliere regionale, Luciano Cecchini Presidente degli albergatori di Fano, Boris Rapa promotore presso l’assemblea legislativa delle Marche del “Garante regionale delle Vittime” e un grazie anche a Stefano Aguzzi - Assessore regionale Marche, presente con il cuore, ma purtroppo trattenuto da importanti impegni istituzionali) hanno presenziato al flashmob contro la violenza sulle donne.

Tutti con la mascherine rosse e dei cartelli in mano con delle frasi chiare, forti e decise contro la violenza e in sostegno delle donne Vittime. Un esperienza bella e da ripetere con diverse altre iniziative.

Perché nella nostra amata #Italia, c’è bisogno di Donne e Uomini con il coraggio di metterci la faccia per sostenere le Vittime con la forza delle Idee e con forti Valori per combattere e ottenere la certezza del diritto della Giustizia e alla Dignità.

C’è bisogno di Donne e Uomini che spinti dalla ragione della Verità, possano provare a cancellare le INgiustizie. Nessuna esclusa.

In Italia c’è bisogno di scrivere una seria riforma della giustizia e anche una seria riforma del sistema carcerario per riportare il peso della bilancia della giustizia anche dalla parte di Abele e non solo di Caino, perché la GIUSTIZIA è un DIRITTO e forse dobbiamo RI-scriverla INSIEME.

Angelo Bertoglio
Presidente Associazione Vittime
Riunite d’Italia








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2021 alle 16:46 sul giornale del 10 marzo 2021 - 197 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bRNv





logoEV
logoEV