Rugby: Fano risponde presente alla chiamata della Fir per l'attività agonistica facoltativa

3' di lettura Fano 04/03/2021 - Subisce un ulteriore rinvio l’inizio del campionato di C1 di Rugby, che per la stagione 2020-2021 prenderà comunque il via con una formula che non prevederà promozioni e retrocessioni e sarà a partecipazione volontaria limitando il più possibile gli spostamenti delle squadre. Questo ha stabilito l’ultimo Consiglio Federale della FIR, ovviamente seguito con grande interesse dal Fano Rugby.

<Noi risponderemo senza dubbio presenti – spiega il presidente del club rossoblù Giorgio Brunacci, attivo e vigile anche in vista delle imminenti votazioni per le nuove nomine di Consiglio Federale e Consiglio Regionale – Nel rispetto delle normative anti-Covid non ci siamo infatti mai fermati ed abbiamo cercato di stimolare i nostri ragazzi con un programma il più possibile interessante per farci poi trovare pronti per la ripresa. Io come presidente non posso che rivolgere nuovamente un plauso a loro per l’impegno profuso e l’attaccamento ai colori dimostrato, ringraziando ancora tutti coloro che lavorano al mio fianco e naturalmente gli sponsor che nonostante la crisi hanno continuato a garantirci il proprio imprescindibile sostegno. Adesso siamo in attesa di capire con quali condizioni si procederà con questa attività “agonistica facoltativa”, comprese le modalità per i più serrati controlli che ci verranno richiesti attraverso i tamponi. L’auspicio poi è che ci sia pure un’apertura verso minirugby, Under 14 e Old, oltre alle già contemplate Under 16, Under 18, femminile e prima squadra. Predisposti anche a sfruttare al massimo l’estate, come accaduto lo scorso anno>. Sul campo del “Falcone-Borsellino”, la casa del Fano Rugby, andrà insomma avanti regolarmente la preparazione della formazione di C1 agli ordini del coach Walter Colaiacomo.

<Ovviamente questa decisione del Consiglio Federale non ci prende di sorpresa – premette lo stesso Colaiacomo – Da quando a gennaio coi preparatori atletici Alberto Emanuelli ed Antonio Pannella avevamo avviato una nuova fase di preparazione, avevamo infatti tenuto sempre di vista due opzioni. Una era finalizzata alla ripresa per marzo dell’attività di contatto e per l’inizio dei campionati ad aprile, come da indicazione della Federazione. L’altra era invece legata all’eventualità che fosse poi ulteriormente rimandata la data di aprile, il che per logica avrebbe significato che i campionati non sarebbero effettivamente partiti per questa stagione 2020-2021. Quindi assolutamente non ci spiazza, sappiamo quello che dobbiamo fare ed i ragazzi stanno già lavorando molto duramente. Stiamo portando avanti un ottimo lavoro di tipo fisico-atletico, ma continuiamo anche a perfezionare degli aspetti tecnici e dell’organizzazione del gioco. In più con Franco Tonelli stiamo approfondendo delle esercitazioni per la mischia, soprattutto individuali, mentre con Andrea Nucci l’attenzione è rivolta alla touche ed alla rimessa laterale ugualmente con proposte specifiche. Io sono davvero contento dell’impegno e della disponibilità degli staff e di tutte le giocatrici e giocatori delle categorie inserite nell’attività facoltativa FIR, U16, U18 e femminile, con i quali abbiamo condiviso le specifiche pianificazioni per tornare a giocare>.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2021 alle 09:24 sul giornale del 05 marzo 2021 - 190 letture

In questo articolo si parla di fano, sport, rugby, Asd Fano Rugby, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQYe





logoEV
logoEV