Lega torna a chiedere la messa in sicurezza di alcuni tratti stradali pericolosi

1' di lettura Fano 03/03/2021 - Il gruppo consiliare della Lega Fano torna ad alzare l’attenzione sulla messa in sicurezza di alcuni tratti stradali attualmente molto pericolosi e per i quali, oltre ai proclami, nulla è stato fatto da questa amministrazione fino ad ora.

“Dopo aver presentato una mozione votata all’unanimità da tutto il consiglio comunale nel novembre 2018 nella quale si chiedeva al più presto la messa in sicurezza del tratto stradale in Via Campanella” – commenta Marianna Magrini, consigliere comunale del gruppo Lega Fano – “ad oggi oltre ai titoli non si è mai pensato di mettere in sicurezza quel tratto molto pericoloso, oltre per gli automobilisti, anche per chi attraversa quel tratto a piedi o in bicicletta per raggiungere il cimitero di Rosciano o le fermate degli autobus”.

Da ottobre 2019, quando la Giunta ha approvato un progetto di fattibilità tecnica ed economica per un valore di 500.000€ per la messa in sicurezza del tratto viario tra Via Campanella e Via Barretti, non è stato ancora fatto nulla, perciò i consiglieri comunali della Lega Magrini, Ilari, Serfilippi e Scopelliti chiedono chiarimenti in merito all’affidamento dei lavori e ai tempi di realizzazione della rotatoria (e della mini rotatoria) annunciata lo scorso anno. Inoltre, come già richiesto nella precedente mozione del 2018, i consiglieri sollecitano un incontro con i cittadini e gli esercenti della zona per ascoltare le problematiche che persistono ormai da anni nel quartiere e chiedono di mettere in sicurezza il tratto prima dei lavori, almeno per quanto riguarda gli attraversamenti pedonali e per chi deve raggiungere le fermate degli autobus o percorrere il tratto a piedi o in bicicletta.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-03-2021 alle 10:29 sul giornale del 04 marzo 2021 - 164 letture

In questo articolo si parla di politica, lega, lega fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQNU





logoEV
logoEV