Pollegioni (Nuova Fano) all’opposizione: “Si presti attenzione alla situazione della polizia locale”

3' di lettura Fano 01/03/2021 - Anche in questo triste anno colpito dall’emergenza sanitaria Covid19 si sta incamminando verso la primavera -estate e quindi il tempo della movida presto riaccenderà, anche se con più difficoltà, i motori.

Sarà anche questo, forse più che mai, un tempo dove i controlli del rispetto in toto ma anche delle norme previste per il contenimento dei contagi del Virus saranno più serrati e richiederanno una forza maggiore per le nostre Forze dell’Ordine tutte.

Certamente la Polizia di Stato e i Carabinieri dovranno dividersi con grande difficoltà, perché il personale da impiegare è sempre meno rispetto alle esigenze di un territorio di circa 121 km quadrati come quello del nostro comune fanese.

In tutto questo la nostra Amministrazione Comunale dovrà prevedere, certamente, anche l’impiego della Polizia Locale che speriamo avvenga “in una sana collaborazione” con le altre Forze di Polizia (L. 65/86) magari con un tavolo di concertazione.

Purtroppo devo segnalare che all’interno della nostra Polizia Locale non sembra essere tutto perfetto come si vuole far apparire all’esterno. Forse la nostra opposizione impegnata in temi molto ampi del territorio debbano prendere a cuore anche questo aspetto. Come Lista civica Nuova Fano, rappresentata dai consiglieri comunali del centro destra, proponiamo di interrogare il sindaco sulla reale situazione della Polizia Locale che , dalle notizie che mi arrivano, non è confortante.

Infatti pare che 7 (Sette) dei componenti della Polizia Locale hanno tolto la divisa passando negli ambiti amministrativi (impiegati all’interno degli uffici ) 3( tre) di questi hanno praticamente già preso il volo e altri quattro lo faranno tra poco (sembrerebbe fine marzo ). Inoltre un loro agente di Polizia Locale è di stanza, ormai da molto tempo, ( pagato dal comune di Fano) presso il tribunale di Pesaro senza alcun avvicendamento e ancora un altro di loro trasferito in altro comune. Insomma restano pochi gli agenti da impiegare per i servizi e le esigenze esterne future notti comprese .

Nonostante ciò l’importante è andare sulla stampa e far passare il messaggio che va tutto bene?

Insomma siamo nelle mani di una amministrazione che si batte le mani da sola con stratosferici progetti ma alla fine tanto fumo e niente arrosto. Far apparire il bicchiere pulito all’esterno nascondendo l’interno è tipico ormai di certa politica.

Infatti l’interno della Polizia Locale non sembra essere tutte rose e fiori come si vuole far apparire e come accade spesso, anche in altre realtà, il silenzio non è sempre approvazione ma può nascondere anche l’inverso.

Non vorranno, il Sindaco o l’Assessore delegato, giustificare tale mancanza con l’assunzione temporanea degli ausiliari del traffico? Anche se il Decreto Semplificazioni (D.L.76/2020) prevede un ampliamento dei poteri dell’Ausiliario del traffico essi sono sempre limitati e non potranno mai sostituire un Agente di Polizia Locale, che ha qualifica di agente di Polizia Giudiziaria e agente di pubblica sicurezza ( L.65/86 aggiornata al 2020 art.5), anzi spesso hanno bisogno del loro intervento perché non sono adeguatamente formati nonostante che le normative , soprattutto dal 2020, prevedono l’obbligo di formazione e comunque non andrebbero a coprire una tale mancanza.

Detto ciò ribadiamo la nostra richiesta, ai consiglieri di opposizione, di porre un’attenzione particolare su quanto stiamo segnalando.

Ora più che mai non dobbiamo correre il rischio , come succede ogni anno di questi tempi, che ad essere penalizzati, soprattutto in orari particolari, siano sempre Polizia di Stato e Carabinieri costretti a presenziare certi obiettivi, perché non ci sono più altre forze a disposizione, trascurando così il resto del territorio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2021 alle 09:37 sul giornale del 02 marzo 2021 - 208 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, Circolo Nuova Fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQle





logoEV