Nuove chiusure ma i Ristori tardano, Varotti (Confcommercio): "Dopo le spericolate manovre renziane il nuovo governo sblocchi la situazione"

2' di lettura Fano 01/03/2021 - “I congrui ristori“ promessi dal Presidente Draghi non si vedono mentre, come succedeva prima (nonostante che segretari di partiti al Governo manifestino in piazza invece che modificare i DPCM o fare i decreti!!) si rinnovano le chiusure di ristoranti e si protraggono le limitazioni e le chiusure.

E’ il caso del Decreto Ristori 5 che il precedente governo aveva predisposto a seguito dello stanziamento di 32 miliardi (di scostamento del debito) per aiutare le imprese in difficoltà con adeguati ristori (sulla base del fatturato 2020 rispetto al 2019), l’estensione della cassa integrazione e dello stop ai licenziamenti.

Purtroppo il Decreto che il Ministro Gualtieri stava definendo si è arenato grazie a Matteo Renzi ed alle dimissioni del Governo Conte. Ora sono passati già 15 giorni dalla costituzione del nuovo governo ma del Decreto non c’è traccia. Il nuovo Ministro Franco (proveniente da Bankitalia!) dovrebbe urgentemente mettervi mano indicando i criteri da usare per erogare i ristori (confidiamo che siano previsti per ristoranti, alberghi, palestre e lavoratori dello spettacolo e della cultura) e dovrà tener conto delle parole di Draghi che ha dichiarato di voler scegliere “tra quali attività proteggere e quali accompagnare al cambiamento” (dichiarazioni che se fossero state fatte dal precedente Governo avrebbero innescato polemiche e commenti. Ma ora tutto tace!!)

Insomma è necessario che il Governo si dia una mossa perché le aziende ed i lavoratori sono al limite della sopravvivenza e, inspiegabilmente, sempre i soliti settori (gli altri sono privilegiati?) sono obbligati a nuove chiusure. Perché se per questi due mesi di grave ritardo nell’erogazione dei ristori la responsabilità sta tutta nelle spericolate manovre renziane , il dilatarsi delle decisioni e dei ristori sta tutto nelle mani del cosiddetto “governo dei capaci“.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il radiogiornale di Vivere Fano e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano

da Amerigo Varotti
Direttore Confcommercio Marche Nord







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2021 alle 13:18 sul giornale del 02 marzo 2021 - 386 letture

In questo articolo si parla di attualità, confcommercio, amerigo varotti, confcommercio pesaro urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bQqz





logoEV
logoEV