Riunita per la prima volta la rete Terre Martiniane: in streaming il primo incontro del progetto con Mondolfo capofila

3' di lettura Fano 25/02/2021 - Si è tenuto martedì 23 Febbraio il primo incontro della rete di Comuni ed enti coinvolti nel grande progetto Terre Martiniane e che vede il Comune di Mondolfo ideatore e capofila di una importante iniziativa a livello nazionale.

All’incontro on line, guidato dal sindaco Nicola Barbieri assieme al Consigliere comunale con delega alla cultura Enrico Sora, erano presenti i Sindaci e i delegati di numerosi Comuni che sono stati invitati all’iniziativa, tra cui quelli che già hanno formalmente aderito: Urbino, Jesi, Gubbio, Serra Sant’Abbondio, Tavoleto, Auditore-Sassocorvaro, Mondavio, Corinaldo, Montecerignone, Frontone, Cagli, Fossombrone, Urbania, Mercatello sul Metauro, Costacciaro, San Leo e Cortona.

Nell’occasione sono state riaffermate le finalità del progetto che pone al centro il nome e la multiforme e poliedrica opera di Francesco di Giorgio Martini (Siena 1439-1501) - noto in Italia e non solo - al fine di studiarla e valorizzarla anche per finalità turistiche. Marche, Umbria, Toscana ed Emilia Romagna, le Regioni attualmente coinvolte in Terre Martiniane attraverso i 18 enti che ad ora aderiscono al progetto insieme agli altri numerosi soggetti che sono in corso di un imminente ingresso come Loreto, Ortona, Taranto, Crotone e tanti altri. Francesco di Giorgio Martini, fra i massimi architetti del Quattrocento, ha infatti operato ampiamente in tutto il paese, ma la figura e l’opera - anche di pittore, scultore, medaglista, di artista a tutto tondo di uomo del Rinascimento italiano - non è stata ancora sufficientemente promossa. Per il primo cittadino di Mondolfo “è stato un incontro cordiale con gli altri Sindaci e delegati dai vari Comuni. Abbiamo ribadito l’intento condiviso di lavorare attorno alla figura e all’opera di Francesco di Giorgio, anche al fine di ideare percorsi, promuovere scambi culturali, incentivare gli studi e l’attenzione degli enti superiori sulle testimonianze di questo genio del rinascimento italiano”.

All’incontro, oltre al logo, è stato presentato il portale di Terre Martiniane attualmente in avanzata fase di realizzazione e che presto verrà lanciato sul web. “Ringrazio tutti i partner dell’iniziativa” - ha concluso il Sindaco - “per una progettualità in piena evoluzione e che fa di Mondolfo il capofila di una realtà nazionale come Terre Martiniane in crescita e di interesse, come mostrano le adesioni importanti ricevute da enti e Comuni di numerose regioni italiane. Siamo tutti convinti che la cultura ed il turismo saranno importanti volani per la ripresa, specie dopo questa pandemia”. Unanime il consenso al percorso ideato che vuole così unire piccoli borghi con grandi realtà nazionali, coese fra loro dalla idealità e dall’opera del Martini che, nelle Marche, così come a Mondolfo, ha lasciato un segno importante del suo lavoro. Grandi apprezzamenti sono stati manifestati, inoltre, dai partecipanti alla riunione in particolare sul portale web, per la sua veste grafica, le immagini e l’usabilità. Per citare il rappresentante della Marina Militare di Taranto: “non è comune vedere tanti enti che collaborano insieme nel segno della cultura”. Questa sinergia tra diverse amministrazioni è un segnale forte, soprattutto in tempi di pandemia, di come si possano sviluppare importanti progetti per il futuro in modo concreto e condiviso.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2021 alle 17:04 sul giornale del 26 febbraio 2021 - 161 letture

In questo articolo si parla di attualità, mondolfo, comune di mondolfo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bPVn





logoEV
logoEV