Monossido di carbonio dai bracieri: grave una coppia, intossicati anche i quattro figli minorenni

1' di lettura Fano 03/02/2021 - Sono sei in tutto le persone rimaste intossicate a causa di alcune esalazioni di monossido di carbonio sprigionate da due bracieri. Questi ultimi sarebbero stati accesi per riscaldare la casa in cui è avvenuto il tutto.

È successo a Monte Porzio, nella notte tra martedì e mercoledì. Un’intera famiglia – di origini straniere, e composta dai due genitori e dai loro quattro figli minorenni – è stata trasferita all’ospedale Santa Croce di Fano dopo l’intervento di 118, carabinieri e vigili del fuoco. Tutto è cominciato dal malore accusato da uno dei componenti, poi sono scattati gli accertamenti su tutti i familiari presenti in casa.

Sono i genitori a essere risultati i più gravi, tanto da dover ricorrere alla camera iperbarica.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il nuovo radiogiornale e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2021 alle 19:13 sul giornale del 04 febbraio 2021 - 1620 letture

In questo articolo si parla di cronaca, monte porzio, intossicazione, monossido di carbonio, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bMr8





logoEV
logoEV