Non rispondeva più al telefono: trovato morto sul letto di casa

polizia notte 1' di lettura Fano 25/01/2021 - L’ex compagna non lo sentiva più da qualche ora. Il telefono squillava, ma lui non rispondeva. Così si è allarmata, e ha deciso di controllare che non gli fosse successo nulla. Poi l’arrivo dei vigili del fuoco e, infine, l’amara scoperta.

Un uomo di 49 anni è stato trovato senza vita nel letto di casa sua, a Roncosambaccio di Fano. All’arrivo dei pompieri – che hanno forzato la porta dell’appartamento intorno alle 18 di domenica - sembrava che l’uomo stesse dormendo, ma la posizione in cui si trovava e il fatto che fosse in pigiama erano soltanto degli indizi ingannevoli. All’arrivo del 118 la conferma: per il 49enne, ormai, non c’era più niente da fare.

La polizia del commissariato di Fano coordinato da Stefano Seretti sta indagando sull’accaduto. Dalle prime informazioni sembra si possa escludere qualsiasi ipotesi di morte violenta. La pista, dunque, sembra essere quella della morte naturale, ma il cerchio non è ancora stato chiuso.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il nuovo radiogiornale e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 25-01-2021 alle 13:30 sul giornale del 26 gennaio 2021 - 2692 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, fano, roncosambaccio, morto in casa, polizia di notte, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bK3g





logoEV
logoEV