Assemblea Csi, il fanese Marco Pagnetti confermato ai vertici del comitato provinciale fino al 2024

4' di lettura Fano 25/01/2021 - Marco Pagnetti, 38enne fanese, è stato confermato alla guida del comitato provinciale Csi Pesaro-Urbino con sede in Fano per il quadriennio 2020-2024.

L’elezione, di per sé scontata in quanto Pagnetti era il candidato unitario, assume dei contorni importanti pensando all’ultimo anno dove il comitato ha dovuto fare i conti con la crisi dello sport dovuta all’emergenza sanitaria, non trascurando per questo le società sportive che hanno ricambiato il sostegno ricevuto partecipando in massa all’assemblea virtuale di venerdì sera alla quale hanno fatto una piacevole “incursione” anche Vittorio Bosio, presidente nazionale Csi, e Tarcisio Antognozzi, presidente regionale.

La presenza degli alti vertici Csi è un ulteriore attestato di stima per il comitato provinciale, prova sono l’aumento costante di tesserati e società affiliate che durante l’assemblea hanno dato i loro consigli a Pagnetti e al neo direttivo per farsi trovare pronti alla ripresa, complimentandosi per come l’ente ha saputo gestire la questione protocolli, sospensione e ripartenza e invitando il presidente ad attivarsi per portare a Fano, quando sarà possibile, un evento di carattere nazionale.

Emblematico il messaggio del presidente Bosio: “Il Csi è fatto di gente generosa – ha detto durante il suo intervento – e io qui vedo uomini e donne generosi e sono certo che quando si potrà riprendere a fare quello che sappiamo fare, lo farete con il solito entusiasmo e per questo avrete sempre l’appoggio del nazionale: tenete pronto il borsone perché presto torneremo in campo”.

Prima dell’intervento di Bosio e dopo la presentazione dei vari candidati a ricoprire il ruolo di consigliere, l’introduzione è stata riservata al presidente Pagnetti che, nonostante una rielezione mai in discussione, si è mostrato commosso e non ha lesinato parole di ringraziamento a tutti i collaboratori e a tutte le società che nonostante le difficoltà hanno sempre avuto fiducia nell’ente: “Il Csi – ha detto – è per me una seconda famiglia che mi ha permesso di crescere molto sia a livello umano che associativo. La grande partecipazione di questa sera è uno stimolo per me a continuare, investendo fin da subito sul territorio con iniziative mirate per lo sport quello vero senza barriere, coinvolgendo in prima persona anche quelle persone che avevano dato la disponibilità ad entrare nel consiglio e che non sono state elette come Gabriele Battistelli, confermato presidente onorario, Mirella Facchini, responsabile delle dinamiche relative ai valori cristiani dell'ente e Elena Indioukova, responsabile Sport ginnici". Confermato inoltre Francesco Iacucci quale responsabile dei rapporti con il periodico Il Nuovo Amico.

Prima della proclamazione degli eletti, spazio anche ad un breve amarcord con Pagnetti e il consulente ecclesiastico Don Steven Carboni che hanno ricordato le persone che hanno fatto grande l’ente, due su tutti: Vittorio Del Curto, cui è dedicato da 14 anni lo storico campionato di calcio a 8 del Csi e Renato Bernardini, uomo di sport che ha permesso al comitato negli ultimi anni di espandersi molto a Pesaro e che ci ha lasciato lo scorso agosto.

“Generare Futuro: il dovere di costruire una nuova realtà”, questo era il titolo dell’assemblea ed è da questo che ripartiranno Pagnetti e il suo staff, forti di un bilancio in attivo approvato all’unanimità: “Non ci siamo mai fermati e non ci fermeremo – ha concluso Pagnetti - cercheremo una serie di prassi innovative che orientino verso un nuovo modello di società sportiva. Azioni formative potenziate da realizzare presso le singole realtà, per facilitare la partecipazione e l’allenamento della propria classe dirigente. La sfida, inoltre, sarà quella di ripartire con i nostri campionati e di distinguerci, come facciamo da 76 anni, sia dal punto di vista organizzativo sia da quello educativo. L’attività giovanile poi sarà la priorità delle priorità, questo è per noi generare futuro”.

Pagnetti, fino al 2024, avrà al suo fianco Francesco Paoloni, da 36 anni factotum del Csi anche lui rieletto. Insieme a Pagnetti e Paoloni fanno parte del nuovo consiglio direttivo Diego Casalini, Marco Ceppetelli, Samuele Cimarelli, Pietro Giorgi, Andrea Mariotti, Matteo Omicioli e Cecilia Furiosi. Nominato revisore dei conti Francesco Tritto (vice Marco Sguazza).

L’intero direttivo è composto quasi esclusivamente da persone che da anni orbitano attorno il Csi, fatta eccezione per Cecilia Furiosi, new entry assoluta e che riporta le quote rosa nel direttivo dopo la presidenza di Carla Tonelli (poi divenuta Suor Carla Tonelli) risalente agli anni ’80.

Assente, dopo 12 anni, un altro pilastro storico del Csi Fano come Giacomo Mattioli per cui è pronto l'incarico di presidente regionale.

Seguono alcune foto.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il nuovo radiogiornale e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2021 alle 16:40 sul giornale del 26 gennaio 2021 - 126 letture

In questo articolo si parla di fano, sport, csi, Centro sportivo italiano, marco pagnetti, csi pesaro urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bK4T





logoEV
logoEV