Quick poll Marche: i marchigiani preferiscono televisione, social network e quotidiani online per informarsi

2' di lettura Fano 22/01/2021 - Televisione, Social Network e quotidiani online, questi i mezzi di informazione preferiti tra i marchigiani. Un marchigiano su quattro è preoccupato per lo strapotere dei Social Network. Praticamente tutti scambiano messaggi su Whatsapp, uno su quattro usa Telegram, percentuali residuali per le altre piattaforme.

"Benchè la televisione sia ancora il mezzo d'informazione complessivamente più utilizzato - dichiara Alberto Paterniani, direttore di ricerca di Sigma Consulting - i social network rappresentano il punto d'osservazione preferito da Millennials e Generazione Z. Non mancano però le perplessità legate all'utilizzo di questi strumenti, tanto che 1 intervistato su 4 ritiene che possano avere un impatto potenzialmente negativo sulla corretta informazione dei cittadini e sulle loro opinioni. Oggi, in ogni caso, i social network sono considerati il mezzo più influente."

"Il 69% dei Marchigiani ritiene che sui social i contenuti inappropriati, violenti e discriminatori vadano sempre bloccati ma - continua Paterniani - i rispondenti si dividono in merito a chi debba vigilare e decidere: la maggioranza, il 52%, pensa che debba essere un'autorità indipendente di carattere pubblico, il 42% - ma il 54% tra gli under 30 - preferirebbe che fosse ogni social a decidere in base alle proprie regole."

"La modifica che Whatsapp ha apportato alla sua privacy policy ha spinto una quota del 17% di Marchigiani a spostare le proprie chat su altre piattaforme di messaggistica. A conferma di quanto il tema della corretta informazione sia delicato quando si parla di social network - conclude Paterniani - è interessante notare come la maggioranza degli intervistati non abbia in realtà capito che l'intervento di Whatsapp si riferiva soltanto alle conversazioni tra clienti e aziende."

Quasi tutti i marchigiani usano WhatsApp, il 99% lo ha installato sul proprio telefono e il 94% Io usa regolarmente. L'unica alternativa sembra essere Telegram, presente su più della metà dei cellulari dei marchigiani ma utilizzato solo da un marchigiano su 4.
Le altre piattaforme hanno numeri molto più bassi, appena il 2% utilizza Signal, l'1% Viber e l'1% altre piattaforme.

Nelle grafiche allegate potete vedere tutte le risposte.
I risultati sono stati ottenuti con 650 interviste ad un campione rappresentativo di marchigiani.

Se ti piace esprimere giudizi e opinioni e vuoi partecipare alle nostre prossime rilevazioni, registrati al sito dell’istituto Sigma Consulting (https://www.sigmaconsulting.biz/community): un modo interessante e divertente per dare valore alle tue opinioni!

Ultimi sondaggi Sigma Consulting per Vivere Marche: Cashback (18-21 dicembre), Decreto Natale (9-11 dicembre 2020), Libri (25-27 novembre 2020), Vaccini (11-13 novembre 2020), Popolarità nuova Giunta Regionale (5-6 novembre 2020), Immuni (21-23 ottobre 2020)








Questo è un articolo pubblicato il 22-01-2021 alle 23:59 sul giornale del 25 gennaio 2021 - 263 letture

In questo articolo si parla di attualità, michele pinto, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKJ7

Leggi gli altri articoli della rubrica QuickPoll Marche