DIH: La open week della Confartigianato Marche per portare piccole e medie imprese sul web

3' di lettura Fano 22/01/2021 - La svolta digitale è un percorso che già molte imprese marchigiane avevano intrapreso assieme alla Confartigianato, ma che negli ultimi mesi, a causa delle drammatiche venutesi a creare con la pandemia ha avuto una imprevedibile accelerazione. L'Open Week 2021 di Confartigianato imprese Marche aiuta le piccole e medie imprese ad aprirsi alla industria 4.0

Un ciclo di webinar e conference dedicato alle micro, piccole e medie imprese per lo sviluppo di competenze innovative, l’aggiornamento professionale tecnologico e il supporto alla digital transformation. E’ il cuore dell’Open Week 2021, promosso dal Digital Innovation Hub Confartigianato Imprese Marche di Confartigianato e CLAAI delle Marche. L’iniziativa è in programma dal 29 gennaio al 6 febbraio prossimi e si svolgerà completamente online, con interventi tenuti da illustri esponenti del mondo accademico, istituzionale e imprenditoriale e destinati alla vasta platea di imprese, artigiani, professionisti, startupper e studenti interessati alla trasformazione digitale della propria attività, alla creazione d’imprese innovative, alla formazione di nuove professionalità e a alla costruzione condivisa di un ecosistema marchigiano più smart, competitivo e sostenibile.

“Prima della pandemia solo il 10% delle aziende marchigiane applica la comunicazione digitale, ora sono il 30%” spiega Giuseppe Mazzarella, Presidente DIH Regionale e Presidente Confartigianato Imprese Marche “Anche i servizi digitali, come newsletter, tutorial, webinar, corsi, ecc., che erano forniti dal 7,7% delle imprese, registrano un rafforzamento, con l’introduzione da parte del 13,2% di micro piccole imprese e resi disponibili dopo l’emergenza dal 20,9% delle MPI”. L'improvvisa necessità delle piccole e medie imprese di dotarsi di questi strumenti ha incontrato l'infrastruttura della Confartigianato e del Digital Innovation Hub, lo strumento giusto per acquisire le giuste competenze.

Occorre infatti fare attenzione. Se gli strumenti digitali offrono delle possibilità nuove e preziose possono portare con sè anche nuove problematiche come spiega Andrea Dini, Coordinatore DIH Regionale e Presidente Confartigianato ICT “ La trasformazione già avviata da anni è stata repentina sotto pandemia. Ma qualsiasi trasformazione deve essere una trasformazione consapevole, altrimenti l'effetto, magari immediato, rischia di essere di breve duratura. Il nostro scopo principale è far capire alle imprese come trasformarsi e quali processi introdurre e che conseguenze positive o possibili negative aspettarsi”.

Giuseppe Ripani, Innovation Manager Confartigianato Macerata – Ascoli – Fermo, dichiara: “Ciò che qualche anno fa si presentava come opportunità, ovvero la trasformazione digitale, oggi è una necessità. Per le imprese, inoltre, è difficile orientarsi nel panorama digitale ed è complesso capire quali strumenti utilizzare. Per cui in questo contesto il Digital si pone come luogo in cui le aziende possono trovare soluzioni sartoriali e professionalità elevate per rispondere alle loro esigenze di competitività, in quanto sistema già interconnesso con altri operatori dell’innovazione e potenziali fornitori delle soluzioni richieste.”

Adolfo Giampaolo, Presidente CLAAI Marche, infine, si è detto particolarmente lieto della sinergia creata tra Confartigianato e CLAAI “Sviluppando valori aggiunti nelle imprese, nonostante il periodo sofferto, riusciranno alla grande a rimettersi sul mercato grazie alla innovazione tecnologica”.

Per info e iscrizioni alla Open Week, totalmente gratuita, visitare il sito del DIH Marche www.dihconfartigianatomarche.it


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it


...

...






Questo è un articolo pubblicato il 22-01-2021 alle 16:29 sul giornale del 23 gennaio 2021 - 121 letture

In questo articolo si parla di economia, ancona, articolo, Filippo Alfieri





logoEV