Nuova Fano: "La lettera al Parlamento frutto della serietà e della coerenza politica di Seri?"

3' di lettura Fano 16/01/2021 - Leggo perplesso la lettera inviata al parlamento dal Sindaco Massimo Seri. Come ogni sindaco farebbe, in un momento così difficile, Seri rappresenta nella sua lettera un quadro purtroppo reale.

La pandemia dovuta, al Covid19, sta rasando al suolo portando nel baratro tutta l’Italia. Le attività economiche, la scuola, la sanità, la conseguente mancanza di lavoro e le tante famiglie in difficoltà economica stanno vivendo un incubo che sembra non finire mai. Nella lettera Seri parla di Ospedali in difficoltà e delle tanti morti causa della pandemia . Certo siamo tutti sdegnati dalla gestione ballerina segno di un Premier insicuro che deve guardarsi anche le spalle dalla sua maggioranza. Siamo stanchi molto stanchi di vedere questi balzelli politici in un tempo dove c’è bisogno di operai per la messe e la messe è in questo tempo davvero molta! Una lettera moralistica che si allinea perfettamente a quel sistema politico nazionale di cui oggi dobbiamo solo dissentire. Il sindaco a quanto pare non mette in dubbio l’incapacità del questo Governo nel gestire la pandemia, ma si preoccupa, scrive, di combattere il populismo per uscire dall’isolamento in cui siamo entrati dimenticando, però, che quel populismo ( riferito certamente a Salvini e Meloni) non governa e se siamo entrati nel baratro dell’isolamento è causa dell’attuale Governo Conte.

Quello che è più grave è l’aver dimenticato che il Partito Socialista Italiano, a cui appartiene il Sindaco Massimo Seri, attraverso il Senatore Nencini,Leader del partito, ha prestato il simbolo a Italia Viva dando così la possibilità a Matteo Renzi, autore di questa crisi di Governo, di creare un gruppo autonomo al Senato chiamato esattamente PSI-ITALIA VIVA . Credo che Renzi non abbia deciso da solo di scatenare questa crisi di Governo e credo che qualche responsabilità l’abbia anche il Partito Socialista che ora cerca di darsela a gambe facendosi arruolare tra coloro che si fanno chiamare costruttori. Forse Il sindaco Seri farebbe bene a riflettere sul suo partito prima di scrivere lettere . Riguardo, invece, alle difficoltà della sanità ricordo che il Sindaco Massimo Seri ha firmato insieme al già Presidente della Regione Marche Ceriscioli la Delibera regionale 523 che ha declassato l’Ospedale Santa Croce riducendolo ad un cronicario quella delibera che lo stesso sindaco chiese poi di superare perché pentito delle conseguenze future. Sono del parere che questo non è il momento di sollevare una crisi di Governo ma certamente non l’ha voluta il centro destra tantomeno i cosiddetti populisti ma “chi è causa del suo mal pianga se stesso” (riferito al Premier Conte).

Ormai abbiamo continue conferme che siamo nelle mani di un Governo che non sa governare e siamo stanchi di assistere ad atteggiamenti che non fanno altro che testimoniare che la poltrona, lautamente pagata dagli italiani, è più importante di quello che stiamo soffrendo in questo tempo. Per questo mi auguro che questa volta sia il popolo italiano a decidere chi dovrà Governare per il futuro con una nuova legge elettorale. Spetta al Popolo, dice la Costituzione, ridare la giusta credibilità all’Italia e basta con i giochetti di Palazzo che vogliono cancellare la nostra democrazia frutto di tanti sacrifici di molti Italiani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2021 alle 12:58 sul giornale del 18 gennaio 2021 - 453 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, Circolo Nuova Fano, comunicato stampa





logoEV
logoEV