Jesi: scoperta centrale della droga: nascoste nel seminterrrato piante di marijuana e cocaina

droga nascosta in un'autofficina a Jesi 1' di lettura Fano 15/01/2021 - L'operazione, partita da un normale controllo di una attività di autofficina in ordine al rispetto delle norme anticontagio, ha permesso di scoprire la presenza di oltre 1200 piante, ma anche cocaina e oltre 100mila euro in contanti in un locale vicino. Ancora non si conoscono i responsabili della coltivazione.

Nella giornata di giovedì 14 gennaio, i Carabinieri della Compagnia di Jesi e quelli del Nucleo Operativo Ecologico di Ancona hanno effettuato un controllo presso un’autofficina di Jesi per verificare il rispetto delle normative ambientali in relazione alle gestione degli olii minerali e delle batterie esauste, nonché del rispetto della normativa per il contenimento del covid-19.

Durante l’accertamento, l’attenzione dei militari è stata attirata da un forte odore, proveniente da un confinante magazzino posto in un seminterrato e riconducibile alla possibile presenza di marijuana.

I Carabinieri quindi, dopo aver avuto accesso al locale, hanno scoperto una vera e propria piantagione indoor di marijuana. La perquisizione del locale ha così consentito di rinvenire e sequestrare 1255 piante di marijuana, circa 8 kg di marijuana già essiccata, imbustata e pronta per la vendita, circa 800 grammi di cocaina, oltre centomila euro in contanti in banconote di diverso taglio ed una pistola cal. 6.35 clandestina con 7 colpi. Sono in corso accertamenti per verificare i materiali utilizzatori del locale.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it







Questo è un articolo pubblicato il 15-01-2021 alle 14:54 sul giornale del 16 gennaio 2021 - 383 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, jesi, piante di marijuana, cristina carnevali, autofficina, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJyR





logoEV