Test anti-Covid nelle imprese, screening importante a Pesaro e Urbino

3' di lettura Fano 27/11/2020 - Test sierologici, tamponi antigenici come efficace misura di prevenzione e controllo. In un momento che vede le Marche in evidente affanno rispetto al numero di test sul Covid 19 processati ogni giorno (fattore questo che può determinare anche la retrocessione da un colore all’altro di un territorio), la CNA di Pesaro e Urbino ha avviato con successo da tempo un’importante opera di monitoraggio tra le imprese di tutti i settori: dalla manifattura ai servizi; dalla produzione alla distribuzione.

Attraverso Master Quality, la società di medicina, prevenzione e sicurezza sul lavoro creata da CNA, dal mese di maggio ad oggi sono stati effettuati test sierologici e nell’ultimo periodo - da quando autorizzati dal Ministero della salute – centinaia di tamponi antigenici su dipendenti e personale delle aziende associate. Si tratta di uno screening imponente che, non solo agevola e allevia il carico sulle strutture sanitarie ma che consente, attraverso il collegamento alla banca dati della Regione Marche di monitorare attentamente la curva epidemiologica.

“La CNA di Pesaro e Urbino - dice il segretario provinciale Moreno Bordoni - è stata la prima a proporre e ad ottenere dalla Regione Marche l’adozione di una apposita delibera che consentisse alle associazioni datoriali - attraverso società specializzate e rigorosi protocolli – di poter effettuare sul territorio dei test rapidi di controllo all’interno delle aziende. Questo tipo di operazione è servita in primo luogo a verificare le misure messe in atto dalle imprese e il rispetto dei protocolli. Una procedura che non solo ha evidenziato il grande senso di responsabilità degli imprenditori ma che ha permesso di evitare il diffondersi del virus tra i dipendenti e di scongiurare la chiusura delle attività”.

“I test rapidi di monitoraggio, ai quali in caso di positività vengono poi aggiunti anche test più approfonditi (i tamponi molecolari) – afferma il direttore di Master Quality, Massimiliano Luchetti – ci hanno consentito di raccogliere e fornire dati utili ed interessanti anche alla Regione Marche e al servizio sanitario. Attraverso i nostri laboratori, abbiamo processato migliaia di test sierologici e centinaia di tamponi. I casi di positività sono stati inferiori al 5% (tutti asintomatici), e prontamente segnalati al medico di base e all’Azienda sanitaria locale per la necessaria quarantena”.

“Come CNA e Master Quality – dice ancora Bordoni - stiamo continuando a lavorare attivamente nel campo della prevenzione e della sicurezza sul lavoro. Il Covid ha accelerato e posto al centro delle azioni l’adozione di protocolli e misure di sicurezza sulle quali già prima di queste due pandemie avevamo posto l’accento. Il rispetto delle norme igieniche, della salute e della sicurezza dei dipendenti nei luoghi di lavoro è per noi un dogma”.

e Master Quality – concludono Bordoni e Luchetti – sono a disposizione delle imprese per tutte le misure di prevenzione che vorranno mettere in atto, a partire da quelle indispensabili di prevenzione e contenimento del Covid”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2020 alle 11:07 sul giornale del 28 novembre 2020 - 297 letture

In questo articolo si parla di attualità, cna pesaro e urbino, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDDa