Lotta alla burocrazia: l’amministrazione lancia una piattaforma per presentare online le domande per l’edilizia

2' di lettura Fano 24/11/2020 - Dal 1 gennaio 2021 le pratiche edilizie potranno essere perfezionate solo online attraverso il canale:

https://sportellounico.comune.fano.pu.it/

L’amministrazione rafforza la lotta alla burocrazia, favorendo la rivoluzione digitale nei processi amministrativi. Un passo netto per mettere nelle condizioni la P.A di essere più efficiente e di risparmiare risorse.

“Come assessorato all'Urbanistica - sostiene l’assessore Cristian Fanesi - abbiamo stabilito l’obiettivo di rendere il flusso delle attività quanto più snello e semplificato, affinché i cittadini e le imprese abbiano un rapporto con la pubblica amministrazione trasparente e veloce. Siamo convinti che con questo sportello unico digitale, le risposte che forniamo ai nostri stakeholder saranno più veloci e più puntuali. La sperimentazione della piattaforma è stata avviata il 20 Aprile scorso, andandosi a collocare come alternativa ai canali tradizionali con cui le pratiche sono state fino ad oggi presentate agli uffici. Vedendo che in questi mesi sono state più di 300 le richieste presentate in via telematica, abbiamo deciso di perseguire questa strada per agevolare i professionisti, già messi in difficoltà dalle restrizioni dovute all'emergenza COVID-19”.

Come funziona

Effettuata la registrazione con Spid, necessaria solo al primo accesso, il professionista potrà utilizzare il portale in modo facile e veloce per la presentare le domande o per l’edilizia privata o per l’edilizia produttiva. Nel primo caso si potranno trasmettere tutte le documentazioni relative al permesso di costruire, alla segnalazione certificata di inizio attività, alla comunicazione di inizio lavori asseverata e alla segnalazione certificata di agibilità. Nel secondo caso sarà possibile inoltrare i documenti amministrativi che fanno riferimento al titolo unico (art.7 e art.8 D.P.R. 160/2010), alla segnalazione certificata di inizio attività, alla comunicazione inizio lavori asseverata, alle istanze di impianti radioelettrici, alla segnalazione certificata di agibilità, alle istanze ambientali come AUA, la dichiarazione di adesione all'autorizzazione generale emissioni in atmosfera, al comunicazione scarichi acque reflue assimilate alle domestiche in pubblica fognatura. Dopo il 1° gennaio le nuove pratiche edilizie trasmesse in formato cartaceo o inviate tramite PEC all'indirizzo del Comune: comune.fano@emarche.it non saranno accettate.

La trasmissione in cartaceo potrà avvenire solo per perfezionare pratiche avviate in cartaceo antecedentemente al 1 gennaio 2021 e non ancora concluse.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-11-2020 alle 15:36 sul giornale del 25 novembre 2020 - 211 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDfp





logoEV
logoEV