Caos in via della Repubblica: arrestato il ragazzo con il coltello della rissa al Pincio

1' di lettura Fano 17/11/2020 - Quando è stato definitivamente fermato aveva con sé un coltello, probabilmente lo stesso che aveva utilizzato durante la rissa al Pincio di Fano dello scorso 19 settembre. Di certo – grazie agli agenti del commissariato coordinato da Stefano Seretti – la sua fuga è ufficialmente finita.

Si chiude dunque il triste capitolo dell’accoltellamento che aveva in un certo senso shockato la comunità fanese. A mettere la parola ‘fine’ è stato l’arresto del 20enne straniero che era stato, sì, identificato dopo i fatti di ottobre, ma di cui si erano perse le tracce. Martedì mattina, però, intorno alle 11 30, alcuni poliziotti di pattuglia in zona stazione hanno riconosciuto il ragazzo, e l’hanno pedinato fin dentro il quartiere San Lazzaro.

Non appena si è accorto di essere seguito, il 20enne si è messo a correre. Tentativo vano, perché in via della Repubblica è stato infine braccato e arrestato. Aveva con sé lo stesso tipo di coltello utilizzato durante la rissa di ottobre, e non si esclude si tratti della stessa identica arma. Per il ragazzo – irregolare sul territorio italiano – è stata disposta l’espulsione.

Per le tue segnalazioni, per ascoltare il nuovo radiogiornale e per restare sempre aggiornato iscriviti al nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp salvare in rubrica il numero 350 564 1864 e inviare un messaggio qualsiasi allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 17-11-2020 alle 20:34 sul giornale del 18 novembre 2020 - 1898 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresti, fano, rissa, accoltellamento, pincio, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCrG





logoEV
logoEV