Biodigestore, In Comune: "Ha ragione la CNA. Fano non perda questa partita"

1' di lettura Fano 11/11/2020 - Non si può negare quanto sia surreale che nonostante in sede di ATA non sia stato indicato dove sarà realizzato il nuovo impianto di digestione anaerobica, già si dia per assodato che non sarà a Fano e che questo non sia un problema per la politica fanese.

Non possiamo non essere d'accordo con la CNA di Fano: se il nuovo biodigestore alla fine dovesse farsi a Vallefoglia anziché a Fano deve essere chiaro che si tratterebbe di una sconfitta per la nostra città e per ASET, si rinuncerebbe ad un investimento sull'economia circolare, ad una scelta strategica per quanto riguarda le politiche ambientali e probabilmente a una forte e solida garanzia di autonomia dell'azienda pubblica fanese per il futuro.

A questo punto auguriamoci quindi che se la profezia si avvererà, sia almeno possibile per ASET partecipare a una gestione unitaria, insieme a MMS, del nuovo impianto, in termini funzionali a quel sistema coordinato di interventi sugli impianti e di reciproca consultazione sui grandi temi di interesse delle comunità locali.

E speriamo che questo, nell'eventualità, sia possibile senza che MMS torni a reiterare il suo desiderio di fondere l'azienda pubblica fanese, se non altro per evitare al Consiglio comunale di Fano di dover, per l'ennesima volta, ribadire il suo no a qualsiasi ipotesi di fusione e il suo sì al mantenimento di ASET pubblica. Un aspetto, questo, che temiamo abbia un peso non indifferente in questa infinita vicenda.

Uguccioni Simone - Portavoce In Comune Fano






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-11-2020 alle 16:18 sul giornale del 12 novembre 2020 - 287 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, In Comune, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bBCp





logoEV
logoEV