Ex Agip, Lega: "Chiediamo di essere ascoltati, scelte ideologiche stanno portando alla rovina il centro storico"

1' di lettura Fano 04/11/2020 - Se il neo assessore Brunori ancora crede nella collaborazione con tutte le forze politiche allora dovrà cercare di ascoltare anche i consiglieri di opposizione e non, seppur è comunque un’ardua impresa, mettere d’accordo la sola maggioranza come ha dichiarato.

Quella dell’Ex Agip non può essere un’area destinata a un parco. Un ennesimo parco che verrà poi lasciato solo in mezzo al traffico cittadino, così come quello adiacente dall’altro lato della scuola F. Corridoni. Le idee “green” di qualcuno non possono mettere all’angolo le scelte di buonsenso che possono invece portare beneficio alla nostra città.

Ricordiamo che quello è un punto nevralgico, congestionato dal traffico, pertanto è necessario prima di tutto mettere in sicurezza veicoli, ciclisti e pedoni che quotidianamente vi transitano. Inoltre, nonostante questa amministrazione stia facendo il possibile per bloccare il centro storico, è chiara la necessità di utilizzare quello spazio per servire il centro storico, sempre più spoglio di servizi.

Per questo, come forza di opposizione, chiediamo di essere ascoltati e di non continuare a portare avanti solamente scelte ideologiche che stanno lentamente portando alla rovina e all’abbandono il nostro bellissimo centro storico in un momento già tragicamente difficile.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-11-2020 alle 16:29 sul giornale del 05 novembre 2020 - 267 letture

In questo articolo si parla di attualità, lega, lega fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bAN5





logoEV
logoEV