Halloween, lampioni rotti e cassonetti rovinati: Aset sporge denuncia. Reginelli: "Inaccettabile inciviltà"

1' di lettura Fano 01/11/2020 - Aset spa è intenzionata a sporgere denuncia contro ignoti per i danneggiamenti subiti nel quartiere di Sant’Orso durante la serata di Halloween.

Sono stati rotti quattro lampioni dell’illuminazione pubblica vicino al campo da pallacanestro, rovesciati a terra e rovinati diversi cassonetti dell’igiene ambientale in via Bellandra (1), in via Divisione Carpazi (2) e in via Sant’Eusebio (4), dove i contenitori della raccolta differenziata sono stati trascinati fino al centro della strada, ingombrandola. Sradicati i cestini portarifiuti, proprietà del Comune ma gestiti da Aset spa. Stamane l’opera di pulizia nel quartiere, per rimuovere la quantità di sporcizia lasciata in giro e per ripristinare ciò che era ancora utilizzabile, ha richiesto l’intervento di tre operatori.

«Non è accettabile – ha affermato il presidente di Aset spa, Paolo Reginelli – che una giornata di festa si trasformi nello sfogatoio di inciviltà. Non è tollerabile che il presunto divertimento consista nel danneggiare la proprietà pubblica e i servizi dell’azienda. Come ha già fatto in precedenza per analoghi episodi, Aset spa si tutelerà sporgendo denuncia contro ignoti».

Seguono le foto della 'notte brava' dei vandali.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-11-2020 alle 20:22 sul giornale del 02 novembre 2020 - 915 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, halloween, aset, vandali, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bAsD





logoEV
logoEV
logoEV