Manutenzione chiesetta a San Lazzaro, interrogazione di Carla Luzi (In Comune)

3' di lettura Fano 19/10/2020 - In via del Dragoncino, quartiere San Lazzaro, c'è una chiesetta da troppo tempo dimenticata dalla politica è la memoria che resta di quello che fu alla metà del 1500 molto probabilmente un lazzaretto, da qui il nome del quartiere di Fano, di questo luogo si parla da anni.

Nel 1999 è stata oggetto di un convegno, da allora è passato tanto tempo e la chiesetta, nonostante i tanti appelli per salvarla, rischia cedimenti strutturali di parti del tetto, quindi è fondamentale metterla, almeno, in sicurezza.

INTERROGAZIONE
OGGETTO: MANUTENZIONE CHIESETTA DEI S.S. MAURIZIO E LAZZARO UBICATA IN QUARTIERE SAN LAZZARO

Premesso che
- in data 30/O9/2020 sulla stampa locale é comparso un articolo che riporta la denuncia di alcune cittadine e cittadini del quartiere San Lazzaro sulla grave situazione di degrado in cui si trova la chiesa dei S.S. Maurizio e Lazzaro;
- la denominazione del quartiere deriva, molto probabilmente, dalla chiesetta suddetta;
- nel periodo di epidemia di peste servi come lazzaretto della citta di Fano;
- la proprieta dell'edificio in oggetto é in capo al comune di Fano;
- la chiesa era stata oggetto di un convegno nel maggio 1999 da cui era emersa la volontà dell‘amministrazione comunale di procedere con un intervento di restauro.

Considerato che:
- nonostante la previsione di spesa per la messa in sicurezza del bene fosse stata prevista per gli esercizi di bilancio degli anni 2001 e 2002, ancora oggi non é stato eseguito alcun intervento;
- la parete esterna, volta a mezzogiorno, presenta forti segni di degrado con caduta di mattoni;
- il tetto presenta notevoli rischi di cedimento in caso di neve o intensa pioggia;
- nei pressi del bene in oggetto sorgeva la chiesa di Santa Maria Nuova con l'annesso convento francescano, dove il Perugino e Giovanni Santi,probabilmente accompagnato dal figlioletto di quest’ultimo, Raffaello, dipinsero i loro capolavori che ora si trovano nell’omonima chiesa costruita nel XVI secolo all’interno delle mura cittadine.

Considerato inoltre che:
- in occasione delle celebrazioni raffaellesche correnti quest’ anno, le cittadine e cittadini di San Lazzaro hanno ritenuto doveroso rivolgere un appello alle istituzioni per il restauro della chiesa con un intervento per sulla stampa locale di cui in premessa;
- la particolare situazione finanziaria del comune dei Fano in conseguenza della diffusione del virus Covid 19 non permette interventi particolarmente onerosi.

Interroga il Sindaco e la Giunta comunale per sapere se intendono:
- effettuare interventi di messa in sicurezza del bene in oggetto in modo da evitare che eventuali intensi eventi meteorologici possano ulteriormente deteriorarne le condizioni;
- in un tempo da definire, effettuare l'intervento di restauro reclamato dalle cittadine e cittadini da più di due decenni;
- verificare se il bene in oggetto rientri nella categoria dei beni di interesse storico, artistico, architettonico, tutelati dalla Soprintendenza belle arti e paesaggio della Regione Marche.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2020 alle 17:10 sul giornale del 20 ottobre 2020 - 527 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, Carla Luzi, In Comune, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/by5n





logoEV