In Comune: "Le “pari opportunità” del centrodestra marchigiano"

2' di lettura Fano 19/10/2020 - Se il buongiorno si vede dal mattino, questo non è un buongiorno, non lo è per le politiche femminili, non lo è per tutte le donne.

La nuova giunta regionale appena formata dal Presidente Acquaroli prevede la presenza di una sola donna a fronte di un numero complessivo di sei assessori oltre il presidente e questo contro lo stesso Statuto regionale in cui viene valorizzata e garantita la differenza di genere in ogni campo. Questo rivela quale sia il sentimento, l’attenzione che il presidente avrà sui temi delle pari opportunità e cosa ci dobbiamo aspettare in futuro da chi ha volutamente dimenticato o non ha mai saputo (ancora peggio) che anche e soprattutto in politica il mondo va visto con sguardi e gesti plurali, con diverse sensibilità, da tante prospettive.

Ma ciò che sconcerta anche di più è il silenzio delle donne del centrodestra che sembrano accettare passivamente la cosa, l’unica voce è stata quella di Giorgia Latini assessora alle Pari Opportunità che accetta e giustifica la scelta di Acquaroli con i criteri di competenza e di rappresentatività territoriale come se in tutte le Marche non ci fossero donne competenti e rappresentative. Alla luce di questo fatto, è evidente che le donne in lista per la doppia preferenza siano state considerate solo come portatrici d’acqua a vantaggio delle”quote azzurre”, donne che sono “servite”, donne utili agli obiettivi dei candidati maschi ma non abbastanza da poter ricoprire un incarico.

La consigliera di Parità della Regione Marche, Paola Petrucci, ha già inviato un avviso di diffida al Presidente, in questa sua azione avrà tutto l’appoggio delle donne e degli uomini di In Comune insieme a quello di tutte le donne democratiche della nostra regione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2020 alle 09:33 sul giornale del 20 ottobre 2020 - 340 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, In Comune, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/byZK





logoEV
logoEV