Ubriaca minaccia di accoltellarsi: intervengono i carabinieri

1' di lettura Fano 03/10/2020 - I militari l’hanno trovata nella cucina di casa sua con in mano un coltello affilato lungo una trentina di centimetri. La donna ha minacciato più volte di utilizzarlo contro se stessa.

Per questo è stato davvero provvidenziale l’intervento dei carabinieri di Mondolfo, che hanno raggiunto la 50enne di Marotta su segnalazione del suo compagno. È successo giovedì poco dopo le 21. I militari sono accorsi sul posto dopo la chiamata disperata dell’uomo. Una volta a destinazione si sono trovati di fronte alla donna in evidente stato di ebbrezza e con il coltello in mano.

La 50enne si trovava in cucina, in un angolo, particolarmente agitata e senz’altro in stato confusionale. Ha più volte gridato minacciando di farla finita, così i militari hanno subito cercato di instaurare un dialogo con lei. Dopo un iniziale apparente miglioramento, la donna ha ripreso a urlare rivolgendo il coltello contro di sé con ancora più insistenza. È a questo punto che i carabinieri, con una scusa, l’hanno distratta e disarmata.

Nel frattempo è arrivato sul posto anche il personale del 118, che dopo averle prestato le prime cure ha condotto la 50enne all’ospedale Santa Croce di Fano per gli accertamenti del caso.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 03-10-2020 alle 14:59 sul giornale del 05 ottobre 2020 - 2519 letture

In questo articolo si parla di cronaca, mondolfo, carabinieri, marotta, tentato suicidio, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bxFV





logoEV
logoEV