Senigallia: Controlli antidroga nelle scuole, giovane trovato con una busta di marijuana. Denunciato

2' di lettura Fano 28/09/2020 - Si conferma estremamente efficace il progetto “Scuole Sicure”, avviato dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza e disposto dal Questore di Ancona, che, ormai da anni, assicura una costante presenza del personale della Polizia di Stato in aree prossime agli istituti scolastici o, comunque, frequentate da studenti.

Tale servizio, avviato fin dall’inizio dell’anno scolastico, nei precedenti anni ha dato riscontro positivo non soltanto in termini repressivi, consentendo la denuncia di alcuni spacciatori o la segnalazione di assuntori, ma anche e soprattutto in termini preventivi.

Detta attività, tra l’altro, è stata associata ad un’altra, molto importante, che ha visto la partecipazione di operatori della Polizia di Stato in occasione di incontri con gli studenti, all’interno degli istituti scolastici, con il fine far conoscere i gravi rischi per la salute connessi all’uso di stupefacenti.

Nel corso dei citati servizi di prevenzione e repressione, gli agenti del Commissariato di Polizia di Senigallia hanno ottenuto un altro importante risultato sotto il profilo del contrasto alle attività di spaccio tra i giovani.

Nella mattinata di lunedì, infatti, i poliziotti hanno effettuato una serie di attività di controllo in prossimità degli istituti cittadini e, trovandosi a transitare in zona Via Capanna, notavano un gruppo di giovani i quali alla vista dell’equipaggio della Squadra Volante assumevano un atteggiamento sospetto.

Gli agenti in particolare notavano che uno dei giovani teneva in mano un involucro in plastica che dopo pochi secondi nascondeva. Gli agenti, dopo aver visto quanto accaduto, decidevano di intervenire e bloccare i giovani.

Dopo averli identificati, gli agenti ritrovavano l’involucro che verificavano contenere un buon quantitativo di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” pronta per essere ceduta.

Nel corso dell’accertamento emergeva che il quantitativo era pari a circa 20 grammi.

Alla luce di quanto emerso e del quantitativo sequestrato il giovane, di seguito agli accertamenti tecnici compiuti sullo stupefacente, il giovane veniva indagato in stato di libertà per il reato di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio e lo stupefacente sottoposto a sequestro.








Questo è un articolo pubblicato il 28-09-2020 alle 17:31 sul giornale del 29 settembre 2020 - 219 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bxbS





logoEV