x

Carnevale 2021, che si fa? Giammarioli: “Siamo pronti, ma dipende dal virus. E no alle feste a metà”

2' di lettura Fano 18/08/2020 - “Avanti Pacassoni coi carri”, recita la canzone della Borghetti Bugaròn Band dedicata al Carnevale di Fano. Ma per ora cantare questa specie di inno festoso appare un po’ prematuro. Perché la grande kermesse in maschera è pronta a sorprendere e divertire anche nel 2021, ma sarà l’evolversi dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 a determinare il verdetto finale.

La prima sfilata del prossimo anno è prevista per il 31 gennaio, poi a seguire le due domeniche successive. Gran finale, dunque, nella giornata di San Valentino. Ma sono date, queste, che potrebbero non venire confermate. Niente è ancora stato deciso, e - se il programma è già pronto - lo stesso non si può dire per il bando dei bozzetti. Che non è ancora uscito.

A fare chiarezza è stata Maria Flora Giammarioli, presidente dell’Ente Carnevalesca. “Questa manifestazione – ha detto – ha superato guerre e pestilenze, e sia io sia l’amministrazione comunale abbiamo tutta l’intenzione di andare fino in fondo. Ma tutto dipende da come si evolveranno le cose di giorno in giorno, ma anche di mese in mese. La priorità? Intanto capire se sarà possibile mantenere le date”. La Giammarioli ha inoltre sottolineato che – in barba alle economie ridotte – durante l’eventuale nuova edizione verranno sfoggiati dei carri nuovi, ovviamente dedicati al grande tema del 2021: Dante Alighieri.

Per ora il primo step sarà l’incontro tra i vari Carnevali d’Italia che si terrà a Putignano dal 4 al 6 settembre, durante il quale ci si confronterà per trovare insieme la via più consona. Ma la Giammarioli ha lanciato anche un messaggio molto chiaro: se ci saranno le condizioni per farla dovrà essere una festa in piena regola. “O lo si fa o non lo si fa – ha detto, perché non esiste un Carnevale senza assembramenti, perciò niente ‘vorrei ma non posso’”.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 18-08-2020 alle 01:34 sul giornale del 19 agosto 2020 - 950 letture

In questo articolo si parla di fano, carnevale, spettacoli, carnevale di fano, articolo, Simone Celli, covid-19

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/btAP





logoEV
logoEV