Covid-19, tampone obbligatorio per chi torna da Croazia, Grecia, Malta e Spagna: tutte le regole

1' di lettura Fano 17/08/2020 - La Direzione dell’Area Vasta 1, a seguito all'Ordinanza del Ministero della Salute del 12 agosto 2020, rende noto che i cittadini provenienti dalla Croazia, Grecia, Malta e Spagna, a partire dal 13 agosto, dovranno comunicare il loro arrivo all'autorità sanitaria tramite segnalazione al Dipartimento di Prevenzione - indirizzo mail prevenzione.av1@sanita.marche.it - indicando nome, cognome, data di nascita, codice fiscale, recapito telefonico, indirizzo di residenza /domicilio, nazione di provenienza, giorno di rientro, mezzo utilizzato.

Nel caso abbiano effettuato un tampone nelle 72 ore antecedenti l'ingresso nel territorio italiano dovranno allegarne l’esito, in caso contrario è fatto obbligo sottoporsi a tampone entro le 48 ore dall’arrivo in Italia presso l’azienda sanitaria Area Vasta1 che riceve la segnalazione o presso laboratori privati accreditati con impegnativa rossa. In attesa del tampone è richiesto il rispetto dell’isolamento fiduciario domiciliare che si protrarrà fino all’ottenimento del risultato negativo del tampone.

Si fa presente che al porto di Pesaro i soggetti rientranti dalla Croazia a mezzo aliscafo potranno sottoporsi a tampone naso-faringeo all’atto dello sbarco poiché presenti operatori sanitari addetti.

L'avviso in allegato.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-08-2020 alle 11:48 sul giornale del 18 agosto 2020 - 1576 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, asur, asur marche, area vasta 1, comunicato stampa, covid-19

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/btw3





logoEV
logoEV