x

Nuovo asse viario Fano-Pesaro, Nuova Fano: "Dietro al progetto stradale c'è l'Ospedale Unico"

2' di lettura Fano 11/08/2020 - I 20 milioni di euro furono deliberati per costruire l’asse viario per raggiungere il fantomatico scempio dell’Ospedale Unico a Muraglia di Pesaro. Tutto riportato nella Delibera 523 del 23 Aprile 2018.

L’asse stradale, con un percorso davvero assurdo,che danneggerà le nostre colline rimaste ancora verdi, i paesaggi, le abitazioni, il quartiere di Gimarra e tante altre zone interessate serve per quell’assurdo progetto chiamato Ospedale Unico ( vero scempio della nostra sanità) voluto dal Presidente della Regione. Questo progetto sarà causa, in futuro, dello smantellamento totale dello stabilimento Ospedaliero ( Ormai non più Ospedale) Santa Croce di Fano riducendolo ad un carretto da usare in eventuali momenti di bisogno. Questo è il vero scopo del Presidente della Regione Ceriscioli della sua giunta e del suo PD.

Diversamente sarebbe tutto più semplice e meno costoso progettando il percorso lungo l'A14. La conferma che dietro al progetto stradale c’è l’interesse della costruzione dell’Ospedale Unico è data anche dalle ultime dichiarazioni del Candidato Presidente PD Mangialardi che intende dare continuità alle scelte sanitarie scellerate del matematico Presidente Ceriscioli e per questo c’è bisogno di quella strada. Insomma un futuro che se non cambia, in Regione a Settembre, oltre a deturpare il paesaggio violerà il diritto alle cure di ogni cittadini sancito dall’Art. 32 della Costituzione già messo a dura prova. Pur di fare quella mastodontica gettata di cemento a Muraglia che metterà in ginocchio ulteriormente la nostra sanità questi signori, senza scrupoli, sono disposti a passare sopra a tutto e a tutti. Questa è la vera storia dell’illogico progetto dell’asse viario che spero in consiglio comunale venga in qualche modo fermato . Un’altra scelta che non fa bene al territorio , un’altra scelta politica lontano dagli interessi dei cittadini .

Quella delibera, la 523, che continua, dopo quelle due firme, a fare danni, quella delibera che poco tempo fa il Sindaco Seri , cintosi della veste del pentimento, ha chiesto al Presidente della Regione di rivedere ( che il sindaco sapesse che saremmo arrivati a tanto ?). Quella delibera che l’onnipotente Candidato consigliere regionale del PD Minardi ha detto “NON SI TOCCA”!

Stefano Pollegioni








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-08-2020 alle 10:17 sul giornale del 12 agosto 2020 - 519 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, Circolo Nuova Fano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bs7E





logoEV
logoEV