x

Mondolfo: tutti i mercoledì un armigero medievale spiega l'Armeria del Castello

1' di lettura 10/08/2020 - E’ un armigero, completamente equipaggiato per andare in battaglia, con corazza, spada e scudo, quello che tutti i mercoledì sino al 31 agosto va accogliendo a Mondolfo turisti e visitatori all’Armeria del Castello in uno dei borghi più belli d’Italia.

Iniziativa che caratterizza l’estate 2020 sul lungomura di Via Vandali, dove l’Armeria del Castello, viene aperta dalle ore 21 alle ore 23 del mercoledì, per conoscere tecniche e armi utilizzate fra Medioevo e Rinascimento. Nata come progetto didattico insieme all’Istituto Comprensivo “Enrico Fermi” con Comune ed Archeoclub d’Italia, nell’Armeria sono esposte repliche di antiche armi per la difesa delle mura castellane, fortificazioni rivisitate a Mondolfo da Francesco di Giorgio Martini all’epoca dell’architettura militare ‘di transizione’. Una committenza al senese voluta per Mondolfo da Giovanni Della Rovere, nel 1474 investito dallo zio papa Sisto IV della signoria su Senigallia, Mondolfo e Mondavio, oltreché sposo di Giovanna da Montefeltro, figlia del più grande uomo d’arme del Quattrocento italiano il duca Federico d’Urbino.

Nei mercoledì dopocena, poi, saranno aperti ad ingresso gratuito pure i Musei civici al Complesso Monumentale di S.Agostino unitamente all’ufficio IAT Mondolfo e, previa prenotazione (366.5608563 in orario apertura Musei) , sarà possibile partecipare alle passeggiate al castello, alla scoperta di uno dei borghi più belli d’Italia, parimenti a partecipazione gratuita.

Per informazioni: tel. 366.5608563 (in orario apertura Musei) www.castellodimondolfo.it - www.comune.mondolfo.pu.it .








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2020 alle 09:51 sul giornale del 11 agosto 2020 - 283 letture

In questo articolo si parla di cultura, archeoclub mondolfo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bs1G





logoEV
logoEV