Fano e Fellini, un legame da non dimenticare: ad agosto sei giorni di proiezioni, concerti, mostre e libri

4' di lettura Fano 22/07/2020 - Tutto è cominciato con una bugia. Nel 1980 il regista Federico Fellini ha scritto tra le pagine di ‘Fare un film’ di aver proseguito gli studi, dopo le scuole elementari, proprio nella città di Fano. Peccato che non fosse vero. Fu infatti suo fratello Riccardo a frequentare il collegio provinciale dei padri Carissimi. Si è trattato, dunque, di una delle tante verità stravolte per gioco da Fellini, che però ha avuto davvero un legame speciale con la Città della Fortuna. È qui, infatti, che il regista aveva inizialmente deciso di ambientare ‘I Vitelloni’, ma anche parte di uno dei suoi film mai realizzati: ‘Viaggio con Anita’. Per non parlare di come, ne ‘La dolce vita’, Fano sia stata citata platealmente. C’è tutto questo e molto altro ancora alla base di FanoFellini, una rassegna lunga sei giorni ed entrata di diritto tra le celebrazioni ufficiali del regista, nata per rinsaldare il legame tra Fellini e la nostra città, ma soprattutto per omaggiare il maestro a cent’anni dalla sua nascita.

Tanti gli eventi in programma dal 4 al 9 agosto, alla Rocca Malatestiana e non solo, tra proiezioni, concerti e grandi ospiti. Merito del grande lavoro dell’associazione organizzatrice – ‘Laboratorio Geniale’ - in collaborazione con il Comune di Fano e con il contributo della Regione Marche. Fondamentale la sinergia con la Cineteca di Bologna. Il programma delle serate prevede infatti la proiezione dei film che fanno parte di ‘Fellini100’, il progetto con cui la Cineteca ha restaurato e riportato con successo in sala cinque capolavori: ‘Lo sceicco bianco’, ‘I vitelloni’, ‘La dolce vita’, ‘8 e ½’ e ‘Amarcord’. Ecco le pellicole che fanesi e turisti potranno (ri)scoprire nella splendida cornice della Rocca.

In programma anche un incontro con Roberto Chiesi, responsabile del Centro Studi-Archivio Pier Paolo Pasolini. In chiusura, domenica 9, Mario Sesti presenterà ‘L’ultima sequenza’, il suo documentario che riprende l'intervista tra Bachmann e Federico Fellini sul set di ‘8 e ½’ e che racconta uno dei misteri più affascinanti della cinematografia felliniana, vale a dire la vera storia dell'ultima sequenza di quel celebre film, girata ma poi non utilizzata in fase di montaggio. In compagnia di Sesti ci sarà anche il regista Marco Risi - figlio di Dino - che presenterà il suo libro incentrato sul rapporto tra il padre e Fellini. La rassegna sarà anche l’occasione ideale per la presentazione di un altro volume tutto ‘made in Fano’. La professoressa Agnese Giacomoni, infatti, il 7 agosto alle 19 proporrà in anteprima il suo saggio intitolato proprio ‘FanoFellini’, edito da Aras Edizioni e in uscita nelle librerie il 20 agosto. A conversare con l’autrice ci sarà la direttrice artistica del Festival Popsophia Lucrezia Ercoli.

Non solo film e libri, però. Tra le stanze della Rocca Malatestiana prenderà infatti forma una mostra fotografica con quarantotto scatti inediti su Fellini e i suoi set, tratte dall’Archivio della Cineteca Nazionale. Eccezionalmente suggestivo sarà poi l’appuntamento di domenica 9 agosto, con un concerto all’alba che rievocherà ‘La dolce vita’. Sarà nientemeno che un’esibizione in anteprima mondiale, quella di Mario Mariani ‘The Fellini Variations’, fatta di variazioni e improvvisazioni capaci di rievocare l’universo felliniano. Tra gli ospiti della manifestazione anche Valeria Ciangottini, l’attrice che ha interpretato la giovanissima Paola: è suo il volto che chiude ‘La dolce vita’. Tra le guest star anche Alvaro Vitali, che incontrerà il pubblico nella serata in cui verrà proiettato ‘Amarcord’.

E poi teatro, reading, attività per ragazzi. Senza dimenticare le video-installazioni sparse per i luoghi di Fano che fanno parte del vissuto del grande regista. Tutti tasselli di un programma ambizioso capace di abbracciare le diverse forme espressive, nell’ambito di una grande celebrazione che nasce con un intento preciso: FanoFellini, infatti, è qui per restare. Gli organizzatori hanno intenzione di farne un appuntamento fisso per l’estate fanese, ma è ancora presto per poterne parlare. Ora è il momento di viversi le tante iniziative in scaletta, tutte gratuite fino a esaurimento posti. Nel rispetto delle norme anti-Covid.


In allegato foto e programma. Tutte le informazioni su www.fanofellini.it.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 22-07-2020 alle 21:29 sul giornale del 23 luglio 2020 - 790 letture

In questo articolo si parla di cultura, cinema, fano, Rocca Malatestiana, federico fellini, articolo, Simone Celli, fanofellini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/brmZ





logoEV