Movida: confermati i presidi fissi delle forze dell'ordine nelle zone 'calde'

Carabinieri 2' di lettura Fano 05/06/2020 - Forze dell’ordine appostate nei luoghi clou della movida. Sono state riconfermate le misure già adottate lo scorso weekend che prevedevano la presenza di presidi fissi nelle zone più a rischio assembramento dei comuni costieri. Per Fano significa che verranno ancora una volta attentamente monitorate le persone che si troveranno nel weekend in Piazza XX Settembre e nella zona del Lido.

Tutto questo si aggiunge all’obbligo di mascherina scattato già alle 18 di venerdì 5 giugno, come stabilito dalla nuova ordinanza del sindaco Massimo Seri (qui tutti i dettagli). A questo provvedimento, dunque, si aggiunge la conferma dei presidi fissi, come stabilito in seguito a una riunione tecnica di coordinamento delle forze di polizia - allargata ai comandanti del 28° Reggimento “Pavia”, della capitaneria di porto e della polizia stradale - tenutosi giovedì pomeriggio in videoconferenza e presieduta dal prefetto Vittorio Lapolla. Un incontro virtuale durante il quale è stata dunque ribadita la necessità di mantenere i dispositivi di controllo già concordati durante il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Anche questa volta, ai presidi fissi delle forze di polizia si aggiungeranno le pattuglie in movimento in collaborazione con la polizia locale e i militari delle forze armate impiegate nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”.

Allo stesso tempo, nei comuni dell’entroterra verrà mantenuta una ‘vigilanza dinamica’ grazie al lavoro del gruppo carabinieri forestale, in sinergia con la polizia municipale e le rispettive amministrazioni comunali. Inoltre, verranno intensificati i controlli della polizia stradale sulle principali arterie della provincia, in primis in quelle che conducono a zone fortemente turistiche.

Il prefetto ha infine richiamato i cittadini alla massima collaborazione, ricordando che vi sono specifiche sanzioni in caso di violazioni. Lapolla ha inoltre invitato i gestori dei locali a dare anche questa volta il loro contributo sensibilizzando i clienti al rispetto delle regole e segnalando alle autorità competenti ogni eventuale trasgressione.






Questo è un articolo pubblicato il 05-06-2020 alle 18:03 sul giornale del 06 giugno 2020 - 291 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, carabinieri, movida, provincia di pesaro e urbino, controlli, articolo, Simone Celli, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bngB





logoEV
logoEV