Digestore, Lega: "Stop allo studio di fattibilità, il sindaco indichi dove vorrebbe farlo"

1' di lettura Fano 05/06/2020 - Alla luce delle incertezze degli ultimi mesi e del passo in avanti fatto da Marche Multiservizi è bene che il Sindaco si assuma le sue responsabilità e prenda una decisione ferma e chiara.

“Siamo sempre stati contrari alla realizzazione di un digestore anaerobico nel territorio comunale di Fano” e alla luce di quanto accaduto negli ultimi mesi il segretario della Lega Fano ne è ancora più convinto ed interviene sulla questione digestore. “Aset non ha ancora terminato la procedura per l’affidamento dell’incarico di uno studio di fattibilità pertanto quello che chiediamo è che il Sindaco intervenga bloccando la procedura ed evitando di sperperare ancora soldi pubblici ed affidare lo studio ad una società “solita nota” di cui parliamo ormai da mesi. Quello che lascia mille perplessità è il silenzio del sindaco Seri che ad oggi non ha mai risposto in maniera chiara mettendo a conoscenza i cittadini della sua decisione. È ora che risponda: dove lo vuole realizzare il digestore? Se non a Bellocchi (come aveva promesso in campagna elettorale) quale sito ritiene idoneo?”.

Questo ancora non è chiaro e Massimo Mei è fermo sulle sue posizioni e prosegue “considerando le difficoltà che avrà Aset a garantire investimenti e dividendi già a bilancio crediamo che l’investimento di 35 milioni di euro in questo momento sia un prezzo troppo alto da pagare. Occorre invece pensare ad un investimento in grado di garantire la stabilità di Aset e di non danneggiare il suo futuro.”








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2020 alle 18:39 sul giornale del 06 giugno 2020 - 256 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, lega, lega fano, digestore, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bng8





logoEV
logoEV