Madonnina vandalizzata e abbandonata in un’aiuola: è caccia ai responsabili

1' di lettura Fano 19/05/2020 - Una statuetta abbandonata nel bel mezzo di uno spartitraffico. Di per sé un fatto discutibile. Ad aggravare – e non di poco la cosa – è però il soggetto di quel manufatto. Una madonnina. Sfregiata, con due viti conficcate negli occhi e con dei segni sacrileghi in più parti del volto.

Il ritrovamento è avvenuto a Torrette di Fano, nell’aiuola spartitraffico di largo Bellariva. Ora i carabinieri di Marotta stanno indagando per comprendere da dove venga. E – soprattutto – per rintracciare i responsabili. Che rischiano fino a due anni di carcere.

Non è il primo episodio simile registrato in questi anni tra Fano e l’immediato entroterra. Lo scorso anno, infatti, a Calcinelli di Colli al Metauro era stata vandalizzata una statua raffigurante la Madonna con bambino. Ed era pure la notte di Pasqua (qui i dettagli).


Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 19-05-2020 alle 17:33 sul giornale del 20 maggio 2020 - 1049 letture

In questo articolo si parla di cronaca, torrette di fano, vandali, articolo, madonnina, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bl1q





logoEV
logoEV