Chiude la rianimazione Covid di Marche Nord: da giorni zero pazienti in reparto

1' di lettura Fano 18/05/2020 - Chiude la Rianimazione Covid dell’azienda ospedaliera Marche Nord. “Dopo oltre 16 settimane, oggi abbiamo trasferito l’ultimo paziente – spiega Michele Tempesta, capo dipartimento DEA - ovviamente restiamo pronti ad accogliere eventualmente nuovi degenti Covid, ma ci auguriamo di poter tenere chiuso il reparto per molto tempo.

Marche Nord nei due mesi di emergenza Coronavirus è passata da un decina di posti letto di rianimazione, raggiungendo 40 posti letto, accogliendo 131 pazienti. L’organizzazione è cambiata costantemente con il crescere dell’epidemia ma siamo riusciti a dare a tutti i pazienti il massimo e il meglio delle cure possibili. Sono stati giorni duri e molto complicati, ma oggi tiriamo un sospiro di sollievo.

L’attenzione resta comunque massima. Al momento registriamo, da diversi giorni, zero casi di pazienti che necessitano di cure in rianimazione. Siamo sempre pronti a cambiare l’organizzazione, qualora ce ne fosse bisogno, ma al momento i pazienti che avranno bisogno di queste cure saranno trasferiti nella nuova struttura di Civitanova, cosi da permettere all’azienda ospedaliera di tornare alla quasi normalità dei percorsi”.

In allegato la foto degli operatori della Rianimazione del presidio San Salvatore dell'azienda ospedaliera Marche Nord.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-05-2020 alle 17:28 sul giornale del 19 maggio 2020 - 1721 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, fano, pesaro, Ospedali Riuniti Marche Nord, marche nord, azienda ospedaliera marche nord, comunicato stampa, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/blVJ





logoEV
logoEV