Controlli coronavirus: 55 sanzioni e 2 denunce tra Primo maggio e inizio Fase 2. Un illecito anche tra i negozi

1' di lettura Fano 05/05/2020 - Oltre 3.500 persone controllate in quattro giorni. Continuano senza sosta le verifiche tra i cittadini della provincia di Pesaro e Urbino, anche ora che le restrizioni per il coronavirus si sono parzialmente ridotte con l’inizio della cosiddetta ‘Fase 2’.

Ma il precedente step si è concluso con un weekend che sulla carta era di per sé ‘a rischio’ dal punto di vista degli assembramenti e delle (ultime) uscite ingiustificate. Detto fatto: tra Primo maggio e lunedì 4 sono state sanzionate 55 persone, due delle quali sono state anche denunciate per falsa attestazione o dichiarazione.

Per l’esattezza, nel periodo in questione le persone controllate sono state 3.517. A queste si aggiungono le 1.187 attività commerciali monitorate dalle forze dell’ordine, a una delle quali è stato contestato un illecito. Come sempre, i dati sono stati comunicati dalla prefettura provinciale, ha quale ha anche voluto sottolineare che i controlli proseguiranno pure durante la Fase 2. Che però è già cominciata con un eccezionale viavai per le strade dei principali centri storici e – soprattutto – sulle spiagge e nei lungomari di Fano e Pesaro.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 05-05-2020 alle 22:04 sul giornale del 06 maggio 2020 - 1404 letture

In questo articolo si parla di cronaca, provincia di pesaro e urbino, controlli, articolo, Simone Celli, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bk1F





logoEV
logoEV