Trasporta molto più gasolio di quanto dichiarato: camionista denunciato durante i controlli anti-Covid

guardia di finanza 1' di lettura Fano 01/05/2020 - Mezza tonnellata di gasolio in più rispetto a quanto dichiarato. È quanto stava trasportando un camionista all’interno di un’autocisterna, finendo così in guai seri.

A scoprire il tutto sono stati i finanziari del comando provinciale di Pesaro, che hanno fermato l’autotrasportatore – dipendente di una ditta di Pesaro che opera nel settore petrolifero – lungo la provinciale orcianese, a Piagge di Terre Roveresche, durante un regolare controllo finalizzato anche alla vigilanza delle restrizioni contro il coronavirus.

L’uomo era provvisto di tutta la documentazione necessaria. Ma c’era un’anomalia: il peso dichiarato. La successiva pesatura della cisterna ha infatti rivelato che di quel gasolio per autotrazione ce n’era una quantità ben al di sopra rispetto a quanto indicato. Quasi mezza tonnellata in più.

Da qui il sequestro del carburante da parte delle fiamme gialle, ma anche dell’autocisterna - come stabilito dal testo unico – per il reato di contrabbando. I finanzieri hanno anche prelevato dei campioni per analizzare il prodotto e verificare se sono state eseguite miscelazioni o alternazioni illecite. L’autotrasportatore è stato denunciato. Rischia la reclusione da sei mesi a tre anni, e una multa pari a dieci volte il valore dell’imposta evasa.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 01-05-2020 alle 09:55 sul giornale del 02 maggio 2020 - 1390 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guardia di finanza, Piagge, articolo, Terre Roveresche, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bkIy





logoEV
logoEV